Cerca

Basket, l'Enel Brindisi batte il Cantù 76-75 dopo un supplementare

BRINDISI – Ultimo tiro, ultimo secondo dell’overtime: Brindisi in extremis strappa dalle mani di Cantù una sfida importante in chiave playoff e negli ultimi minuti di gara riesce a dare anche spettacolo rompendo l’equilibrio degli ultimi due quarti. È Turner sulla sirena a decidere un match sofferto per l’Enel che ha iniziato patendo la grinta degli avversari. Pesano, sul bilancio complessivo, le imprecisioni di entrambe le squadre, come certifica il 6 su 30 al tiro da tre dei padroni di casa e il 6 su 18 degli avversari (foto Mario Gioia)
Basket, l'Enel Brindisi batte il Cantù 76-75 dopo un supplementare
BRINDISI – Ultimo tiro, ultimo secondo dell’overtime: Brindisi in extremis strappa dalle mani di Cantù una sfida importante in chiave playoff e negli ultimi minuti di gara riesce a dare anche spettacolo rompendo l’equilibrio degli ultimi due quarti.

E’ Turner sulla sirena a decidere un match sofferto per l’Enel che ha iniziato patendo la grinta degli avversari. Pesano, sul bilancio complessivo, le imprecisioni di entrambe le squadre, come certifica il 6 su 30 al tiro da tre dei padroni di casa e il 6 su 18 degli avversari.

Il primo quarto termina con Cantù in vantaggio di sette punti. Nel secondo quarto la situazione resta invariata fino alla tripla del 21-26 di capitan Bulleri che rimette in moto l'entusiasmo. Nove punti di parziale per l’Enel, fino al sorpasso griffato Mays 27-26.

Dopo l’intervallo lungo cresce la difesa tanto di Brindisi quanto di Cantù. Brindisi si porta sul 59-60. A trenta secondi dalla fine il punteggio è sul 64-67, Denmon realizza da tre, Johnson-Odom sbaglia l’ultimo canestro: è 67 pari. Si va all’overtime, giocato colpo su colpo. Sei secondi prima della sirena Cantù è a +1. Ci pensa Turner a realizzare i due punti decisivi e la Vitasnella si consola pensando al sogno Metta World Peace, che potrebbe diventare realtà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400