Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 07:56

Impresa Pennetta a Indian Wells Sharapova ko 

ROMA – La campionessa in carica non ha tradito le attese. Contro il pronostico, a Indian Wells una grande Flavia Pennetta ha battuto per 3-6 6-3 6-2, in due ore e 6', Maria Sharapova, numero 2 del tennis mondiale, approdando così ai quarti di finale, in cui affronterà, domani notte, la tedesca Sabine Lisicki.
Impresa Pennetta a Indian Wells Sharapova ko 
ROMA – La campionessa in carica non ha tradito le attese. Contro il pronostico, a Indian Wells una grande Flavia Pennetta ha battuto per 3-6 6-3 6-2, in due ore e 6', Maria Sharapova, numero 2 del tennis mondiale, approdando così ai quarti di finale, in cui affronterà, domani notte, la tedesca Sabine Lisicki.

"Sono davvero felice per questa vittoria, è stata una battaglia fino all’ultimo punto", ha detto la 33enne brindisina, numero 16 del ranking, commossa fino alle lacrime. "Per me era molto importante fare bene in questo torneo in cui avevo tanto da perdere dopo la vittoria di un anno fa. Soprattutto volevo far bene sul centrale, contro Maria: c'erano molte aspettative e credo di averle gestite bene", ha aggiunto.

Eppure non era cominciata bene per l’azzurra, che, dopo aver perso il primo set e in apparente stato di disagio psicofisico, si è ritirata per un pò negli spogliatoi. Al rientro in campo, è sembrata trasformata. Sotto 40-0 sull'1-1, alla battuta, ha annullato alla 27enne siberiana tre palle break, aggiudicandosi poi 11 dei 15 game successivi e volando verso la terza vittoria -per giunta consecutiva – in cinque sfide in carriera con Masha.

"Nel secondo set ho cercato di essere più aggressiva ed il servizio mi ha aiutato tanto. Sono stata incisiva anche con la risposta – ha spiegato Pennetta – e così le ho creato problemi nei suoi turni di servizio. Per me è stato importante ritrovare la calma e cercare di giocare. Ed alla fine ci sono riuscita molto bene. Devo continuare a pensare solo al prossimo match e restare concentrata". In tribuna, a tifare per lei, anche Fabio Fognini.

"Ho avuto qualche chance all’inizio del secondo set ma non ne ho approfittato. Lei ha preso fiducia e un buon ritmo, mi rimandava indietro tutto, vedeva meglio la palla", ha commentato la Sharapova, alla quale, evidentemente, a Indian Wells non va bene con le italiane. Dopo aver vinto il torneo nel 2013, l’anno scorso è stata battuta nel terzo turno, in un epico match, da Camila Giorgi, superata poi nel quarto dalla Pennetta. Che ora, nei quarti del Bnp Paribas Open 2015 – torneo Wta Premier, con montepremi di quasi 5,5 milioni di dollari, in corso sul cemento nella località californiana – trova la Lisicki, n. 30, che ha superato con un doppio 6-4 la francese Caroline Garcia, dopo aver eliminato nei turni precedenti Roberta Vinci e Sara Errani.

Un’avversaria tosta, la tedesca, mai affrontata dalla Pennetta, ma quando una ha sconfitto la Sharapova...
Niente da fare, invece, per l’unico azzurro, dei tre al via, approdato al terzo turno. Andreas Seppi, n. 33, ha ceduto per  6-3 6-4 al n. 2, lo svizzero Roger Federer, che si è preso così la rivincita per la sconfitta – la prima in 11 sfide – subita due mesi fa nel terzo turno degli Open d’Australia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione