Cerca

Febbre da Fed Cup a Brindisi le azzurre sfidano gli Stati Uniti

di FRANCO DE SIMONE
BRINDISI - Le squadre di tennis femminile di Italia e Stati Uniti, si affronteranno il 18 e 19 aprile sul centrale dell’arena del Ct Brindisi, le cui tribune potranno ospitare quattromila spettatori. In palio un posto nel World Group della Fed Cup 2016, la massima competizione mondiale femminile a squadre. Le convocazioni delle atlete saranno diramate agli inizi di aprile, ma sembra scontato che del team azzurro, insieme a Sara Errani, faranno parte Flavia Pennetta (foto) e Roberta Vinci, le due atlete pugliesi
Febbre da Fed Cup a Brindisi le azzurre sfidano gli Stati Uniti
di Franco De Simone

BRINDISI - Le squadre di tennis femminile di Italia e Stati Uniti, si affronteranno il 18 e 19 aprile sul centrale dell’arena del Ct Brindisi, le cui tribune potranno ospitare quattromila spettatori. In palio un posto nel World Group della Fed Cup 2016, la massima competizione mondiale femminile a squadre, l’equivalente della Coppa Davis maschile.

Le convocazioni delle atlete saranno diramate agli inizi di aprile, ma sembra scontato che del team azzurro, insieme a Sara Errani, faranno parte Flavia Pennetta e Roberta Vinci, le due atlete pugliesi che «negli ultimi dieci anni, insieme a tutto il movimento femminile, si sono caricate sulle spalle il tennis italiano», sottolinea Nicola Pietrangeli, ambasciatore nel mondo del tennis italiano, presente ieri mattina alla conferenza stampa di presentazione dell’evento.

«Le ragazze hanno fatto in questi anni qualcosa di veramente eccezionale - dice Nick - Flavia Pennetta, quattro volte campionessa del mondo della Fed Cup è il perfetto avallo a queste affermazioni». «Italia-Usa a Brindisi è la cosa più bella, come idea, a cui si potesse dar seguito - conclude - Metà squadra sarà pugliese e sarà offerta alla Puglia la possibilità di vedere all’opera le sorelle Serena e Venus Williams, cioè la numero uno al mondo e sua sorella, ex numero uno».

Il conto alla rovescia è già iniziato. Da giorni sono tutti al lavoro per assicurare uno scenario di primissimo piano.

«Due le ragioni che fanno grande l’evento - sostiene l’assessore regionale Guglielmo Minervini - Il grandissimo prestigio della manifestazione e la partecipazione delle due atlete pugliesi alle quali è giusto tributare i consensi, atteso che hanno fatto da apripista a tante atlete che, oggi, costituiscono il patrimonio del tennis italiano».

Da parte sua, il sindaco Mimmo Consales ha assicurato il massimo impegno dell’amministarzione «perché per noi tutti gli eventi sportivi che ci apprestiamo a vivere sono motivo di grande onore». Consales ha anche informato che a luglio la città adriatica sarà tappa di una prova di motonautica mondiale.

Brindisi, dunque, vivrà l’appuntamento mondiale a livello tennistico. «Questa è una scommessa vinta ed una promessa mantenuta - ricorda il consigliere federale Isidoro Alvisi - Avevamo parlato di una grande manifestazione in Puglia. A Brindisi arriva il campionato del mondo a squadre, un evento per promuovere il tennis ed il territorio».

La presenza delle sorelle Williams, della Pennetta e della Vinci, atlete che occupano posizioni di vertice nel ranking mondiale, assicureranno all’evento risonanza mondiale. Il match di aprile rappresenterà, di conseguenza, un importante rilancio del Ct Brindisi, oltre che dell’intero territorio pugliese che si offrirà in tutta la sua bellezza, la sua efficienza, attraverso una vetrina di altissima visibilità.

Costi elevati: la sola tribuna di quattromila posti costerà 100mila euro; l’intera manifestazione sfiorerà i trecento mila euro. Il supporto organizzativo sarà assicurato dalla MCA Events di Ernesto De Filippis.

Le squadre arriveranno a Brindisi lunedì 13 e per tutta la settimana si terranno in città diversi appuntamenti, molti dei quali indirizzati ai ragazzi delle scuole che avranno la possibilità di assistere agli allenamenti delle atlete americane e italiane. Una festa nella festa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400