Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 00:56

Quotidiano al Lecce calcio «Pannello in tribuna stampa discrimina nostro cronista»

LECCE - L'Assostampa di Puglia e l'Ussi Puglia in una nota congiunta stigmatizzano i comportamenti, definiti «discriminatori», della dirigenza del Lecce Calcio nei confronti dei giornalisti del Nuovo Quotidiano di Puglia. Ultimo episodio, l'installazione di un pannello in tribuna stampa per impedire che il cronista del giornale, secondo lo stesso quotidiano, incroci lo sguardo con quello del massimo dirigente della società
Quotidiano al Lecce calcio «Pannello in tribuna stampa discrimina nostro cronista»
LECCE - L'Assostampa di Puglia e l'Ussi Puglia in una nota congiunta stigmatizzano i comportamenti, definiti «discriminatori», della dirigenza del Lecce Calcio nei confronti dei giornalisti del Nuovo Quotidiano di Puglia. Ultimo episodio, l'installazione di un pannello in tribuna stampa per impedire che il cronista del giornale, secondo lo stesso quotidiano, incroci lo sguardo con quello del massimo dirigente della società. «Assostampa Puglia e Ussi - è scritto nella nota - stigmatizzano i ripetuti comportamenti discriminatori del presidente del Lecce, Savino Tesoro, nei confronti dei colleghi di Quotidiano. Tesoro si comporta da padrone del vapore ignorando le regole della buona educazione nei confronti di giornalisti che esercitano il proprio diritto di critica. Assostampa e Ussi auspicano pertanto - conclude la nota - che al più presto sia ristabilito un clima di serenità nel rispetto dei ruoli».

«Il pannello 'anti-Quotidianò installato dall'Us Lecce nella tribuna stampa del Via del Mare è solo l'ultimo di una serie di ritorsioni nei confronti dei colleghi che seguono le vicende sportive e societarie del club giallorosso. Un episodio che si commenta da sè». Lo denuncia in una nota il Comitato di redazione del Nuovo Quotidiano di Puglia.

Il pannello, la cui foto è stata pubblicata oggi, è stato installato - secondo il giornale - per evitare che il presidente del Lecce Savino Tesoro incrociasse lo sguardo di uno dei giornalisti del Nuovo Quotidiano di Puglia, forse sgradito alla società. Il Cdr esprime del giornale «solidarietà e vicinanza ai colleghi che ogni giorno sono costretti a lavorare in condizioni sempre più difficili e ostili. Riteniamo doveroso - prosegue la nota - richiamare anche l'attenzione di coloro che rappresentano la categoria per tutelare i colleghi e stigmatizzare le discriminazioni dei dirigenti del Lecce nei confronti dei giornalisti». Da qui l'invito a «Ordine dei giornalisti, Assostampa e Ussi perchè ci sia un intervento tempestivo al fine di ripristinare tutte le condizioni, dentro e fuori lo stadio, per esercitare il diritto di cronaca e anche di critica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione