Cerca

Bari ko ad Avellino Playoff più lontani Interrogazione di FI

BARI – Nella trentesima giornata della serie B di calcio, il Bari di Nicola, reduce da tre risultati utili consecutivi, esce sconfitto dallo stadio di Avellino. I padroni di casa in gol al 24' con D'Angelo sugli sviluppi di una punizione. Raddoppio di Trotta all'84'. Biancorossi lontani dai playoff (ora sono a -6 da Spezia e Pescara) e molto più vicini alla zona retrocessione (solo tre punti in più). Nella prossima gara, Bari-Varese (sabato 14 alle ore 15). Non ci sarà Ebagua: sarà squalificato (nella foto,il primo gol dell'Avekllino)
Risultati, classifica e prossimo turno
Lega Pro: vince il Melfi, ko per Foggia, Matera e Barletta
Bari ko ad Avellino Playoff più lontani Interrogazione di FI
AVELLINO-BARI 2-0 (1-0 nel primo tempo)

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Pisacane, Ely, Fabbro, Bittante (90' Regoli); D'Angelo (76' Almici), Arini, Zito (72' Schiavon); Sbaffo; Castaldo, Trotta. All.: Rastelli.
Bari (4-3-3-): Guarna, Salviato, Rinaudo, Contini, Calderoni; Schiattarella (57' Galano), Donati (83' Romizi), Bellomo; Boateng, Ebagua, De Luca (74' Caputo). All.: Nicola.
Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Reti: 24' D'Angelo, 84' Trotta.
Note: spettatori 8000 circa, di cui 800 ospiti. Ammoniti: Sbaffo, Ebagua, Contini, Trotta. Angoli: 8-5 per l’Avellino. 

LA DIRETTA

Nella trentesima giornata della serie B di calcio, posticipo ad Avellino per il Bari di Nicola, reduce da tre risultati utili consecutivi. Biancorossi in campo con gli altri incontri già disputati. Giornata fondamentale: i pugliesi possono avvicinarsi ai playoff (ora sono a -6 da Spezia e Pescara) oppure restare a pochi passi dalla zona playout. Tornano Rinaudo e Contini al centro della difesa; a centrocampo c'è Donati con Schiattarella e Bellomo; in attacco, fuori Galano.

Si registrano tafferugli all'esterno dello stadio. Atmosfera incadescente anche in campo per un battibecco tra i giocatori delle due squadre, in particolare tra Zito e Sabelli.

Le formazioni.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Pisacane, Ely, Fabbro, Bittante (90' Regoli); D'Angelo (76' Almici), Arini, Zito (72' Schiavon); Sbaffo; Cataldo, Trotta. All.: Rastelli.
Bari (4-3-3-): Guarna, Salviato, Rinaudo, Contini, Calderoni; Schiattarella (57' Galano), Donati (83' Romizi), Bellomo; Boateng, Ebagua, De Luca (74' Caputo). All.: Nicola.

Fischio d'inizio.

Avellino all'arrembaggio, guadagna subito un angolo.

Il Bari prende le misure e attenua la spinta degli irpini cominciando ad affacciarsi nella metà campo avversaria.

8': su angolo di Zito, carambola in area del Bari con Guarna che salva con un tuffo su un intervento con la coscia di D'Angelo.

11': cross di Calderoni dalla sinistra, Boateng interviene di testa senza il giusto impatto.

13': Castaldo svetta, ma sbaglia il tempo per il colpo di testa. Guarna può intercettare.

L'Avellino mantiene il possesso del pallone, ma è meno incisivo.

22': Bellomo prova dalla grande distanza, para Frattali.

24': Avellino in vantaggio. Zito direttamente da punizione trova Guarna impreparato: il portiere respinge, la palla sembra già dentro, comunque interviene D'Angelo e fuga ogni dubbio ribadendo in rete. La punizione era stata decisa per un fallo di Bellomo, ingenuo in precedenza nel voler dribblare a pochi metri dall'area di rigore.

27': ammonito Sbaffo per un fallo su Bellomo.

29': ammonito Ebagua per gioco falloso. Salterà la prossima partita perché diffidato.

35': una punizione di Bellomo sbatte sulla barriera.

Il Bari prende campo, ma ancora non basta per impensierire l'Avellino.

38': Bellomo scivola in area e l'azione sfuma.

41': Cross di Calderoni, Ebagua anticipato in angolo.

42': sugli sviluppi di un angolo per il Bari, l'arbitro fischia un fallo in attacco. In realtà sono i baresi a subire le trattenute in area.

44': azione personale di Sbaffo, ma la conclusione è senza pretese e facile per Guarna.

Nessun minuto di recupero.

Finisce il primo tempo.

Il Bari chiude sotto di un gol il primo tempo di una partita complicata, anche per le condizioni ambientali. I padroni di casa partono forte, poi esauriscono la spinta, ma proprio in quel frangente arriva la rete del vantaggio irpino. Volti bui in campo e in panchina per come nasce il gol subìto. Bellomo perde palla, poi fa fallo. La punizione di Zito è da posizione defilata, Guarna si lascia sorprendere, ma riesce a respingere. Nessuno però anticipa D'Angelo che interviene e insacca. La reazione dei biancorossi è poca cosa. Fatto salvo l'impegno, manca la qualità. 

Inizia la ripresa.

48':
Bittante prova da lontanissimo, palla fuori.

49': Arini al volo su cross di Pisacane. Fuori misura.

Anche nel secondo tempo è l'Avellino a partire meglio.

54': sinistro di Zito, parato da Guarna.

57': Galano sostituisce Schiattarella.

Bari col 4-2-4. Bellomo e Donati a centrocampo. Boateng (a sinistra) e Galano (a destra) esterni con Ebagua e De Luca in attacco.

59': stop e tiro di Castaldo, Guarna c'è.

Il Bari con una disposizione molto offensiva. Si espone, però, al contropiede.

68': ammonito Contini per fallo su Sbaffo.

70': iniziativa personale di Boateng, si accentra e prova il destro. Il portiere si fa trovare pronto.

72': Schiavon sostituisce Zito.

73': Ebagua si libera in area e scaglia il sinistro. Frattali si oppone.

74': entra Caputo, esce De Luca.

76': cambio anche per l'Avellino. Almici rileva D'Angelo.

79': Bellomo pesca Caputo, bravo a evitare il fuorigioco, ma il tocco è da posizione difficile.

80': occasionisima per Castaldo, solo davanti a Guarna. Tiro debole, il portiere si salva.

Capovolgimenti di fornte in questi ultimi minuti.

83': Donati, fuori, entra Romizi.

84': Raddoppio dell'Avellino. Azione rapida, Trotta calcia e trova l'angolo alla destra di Guarna.

90': Regoli per Bittante nell'Avellino.

Il Bari con orgoglio cerca il gol.

Cinque minuti di recupero.

95': Schiavon con il destro, alto sopra la traversa.

Triplice fischio: Avellino-Bari 2-0.

Il Bari si ferma. Dopo tre risultati utili consecutivi (due vittorie e un pareggio) arriva la tredicesima sconfitta nella serie B di calcio. Interrotta, dunque, la tanto agognata continuità nella tana dell'Avellino, dimostratosi più squadra di quella biancorossa.

Gli irpini si impongono con un gol per tempo. Il primo lo segna D'Angelo al 24' dopo una serie di errori e ingenuità in rapida successione. Il secondo arriva sul finire (84') dopo un'azione corale. Ai biancorossi l'onore delle armi e poco più, anche quando, sotto di un gol, si schiera con un 4-2-4 molto spregiudicato.
 
La sconfitta allontana il Bari dalla zona playoff (sono sei i punti di distacco) e lo riavvicina a quella retrocessione (+4 dai playout). Nel prossimo turno, Bari-Varese (sabato 14 marzo alle ore 15). Non ci sarà Ebagua: sarà squalificato per l'ammonizione rimediata (era diffidato).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400