Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 09:01

Ciclismo - Contador ha vinto il Tour de France

Lo spagnolo della Discovery Channel ha conquistato una edizione molto travagliata. In cento anni mai era accaduto che i primi tre fossero racchiusi in 31 secondi. La 20ª ed ultima tappa, la Marcoussis-Parigi Champs-Elysees di 146 km, è andata invece all'italiano Daniele Bennati della Lampre-Fondital
Ciclismo - Alberto Contador PARIGI - Lo spagnolo Alberto Contador, della Discovery Channel, ha vinto il Tour de France 2007. La ventesima e ultima tappa, quella che ha portato la carovana della «Grande Boucle» da Marcoussis a Parigi, lunga 146 km, non ha riservato sorprese: l'iberico e l'intera Discovery hanno difeso il primato e conquistato il Tour. Sul podio, sui gradini più bassi, ci sono l'australiano Cadel Evans, della Predictor-Lotto, con un distacco di appena 23 secondi, e l'americano Levi Leipheimer, anch'egli della Discovery, con un ritardo di 31 secondi. In cento anni di Tour mai era accaduto che i primi tre fossero racchiusi in 31 secondi, e inoltre il distacco tra i primi due della classifica generale è il secondo scarto minimo della storia di questa corsa a tappe, dopo gli otto secondi tra l'americano Greg LeMond e il francese Laurent Fignon nel 1989. Un'altra curiosità: è la prima volta che un australiano arriva sul podio del Tour.

Alla fine di 3.550 chilometri e venti tappe è dunque un giovane spagnolo a portare a casa la maglia gialla. Uno spagnolo che ha vinto il Tour a 24 anni: la stessa età che aveva Eddy Merckx quando vinse il primo dei suoi cinque Tour. Uno spagnolo nativo di un sobborgo di Madrid e che qualche anno fa ha dovuto combattere una battaglia più dura, quella contro un aneurisma cerebrale che si stava rivelando fatale. Dopo l'intervento per la rimozione del grumo, furono necessari ben 150 punti di sutura alla testa di Contador.
Ha vinto uno scalatore cresciuto alla scuola di Lance Armstrong, rivelatosi negli ultimi anni tra i più fidi gregari del texano e che da quella squadra - prima denominata Us Postal e poi Discovery Channel - ha imparato tutti i segreti e li ha messi a frutto. Contando anche su compagni - Hincapie, Leipheimer, Popovych, per citarne alcuni - che pur essendo più titolati di lui, si sono subito messi al suo servizio non appena è diventato dapprima il migliore di loro in classifica generale, quindi l'avversario diretto del danese e maglia gialla Rasmussen e poi egli stesso leader quando il corridore della Rabobank è stato escluso dalla corsa per questioni legate all'universo doping. Un gruppo compatto fino all'ultimo, e oggi - proprio per non correre rischi inutili visto il distacco minimo da Evans - tutti i Discovery hanno fatto velo intorno a Contador, così che uno di loro potesse essere subito pronto a passargli la bici in caso di eventuale foratura.
Torna dunque alla vittoria uno spagnolo, e dopo dieci anni torna al successo uno scalatore puro. E a proposito di Spagna, nei primi dieci in classifica generale, sei sono iberici.

Questo l'albo d'oro del Tour de France dopo l'edizione 2007, la 94ª
1903 Garin (Francia)
1904 Cornet (Francia)
1905 Trousselier (Francia)
1906 Pottier (Francia)
1907 Petit-Breton (Francia)
1908 Petit-Breton (Francia)
1909 Faber (Lussemburgo)
1910 Lapize (Francia)
1911 Garrigou (Francia)
1912 Defraye (Belgio)
1913 Thys (Belgio)
1914 Thys (Belgio)
1919 Lambot (Belgio)
1920 Thys (Belgio)
1921 Scieur (Belgio)
1922 Lambot (Belgio)
1923 Pelissier (Francia)
1924 Bottecchia (Italia)
1925 Bottecchia (Italia)
1926 Buysse (Belgio)
1927 Frantz (Lussemburgo)
1928 Frantz (Lussemburgo)
1929 De Waele (Belgio)
1930 Leducq (Francia)
1931 Magne (Francia)
1932 Leducq (Francia)
1933 Speicher (Francia)
1934 Magne (Francia)
1935 Maes (Belgio)
1936 Maes (Belgio)
1937 Lepebie (Francia)
1938 Bartali (Italia)
1939 Maes (Belgio)
1947 Robic (Francia)
1948 Bartali (Italia)
1949 Coppi (Italia)
1950 Kubler (Svizzera)
1951 Koblet (Svizzera)
1952 Coppi (Italia)
1953 Bobet (Francia)
1954 Bobet (Francia)
1955 Bobet (Francia)
1956 Walkowiak (Francia)
1957 Anquetil (Francia)
1958 Gaul (Lussemburgo)
1959 Bahamontes (Spagna)
1960 Nencini (Italia)
1961 Anquetil (Francia)
1962 Anquetil (Francia)
1963 Anquetil (Francia)
1964 Anquetil (Francia)
1965 Gimondi (Italia)
1966 Aimar (Francia)
1967 Pingeon (Francia)
1968 Janssen (Olanda)
1969 Merckx (Belgio)
1970 Merckx (Belgio)
1971 Merckx (Belgio)
1972 Merckx (Belgio)
1973 Ocana (Spagna)
1974 Merckx (Belgio)
1975 Thevenet (Francia)
1976 Van Impe (Belgio)
1977 Thevenet (Francia)
1978 Hinault (Francia)
1979 Hinault (Francia)
1980 Zoetemelk (Olanda)
1981 Hinault (Francia)
1982 Hinault (Francia)
1983 Fignon (Francia)
1984 Fignon (Francia)
1985 Hinault (Francia)
1986 Lemond (Usa)
1987 Roche (Irlanda)
1988 Delgado (Spagna)
1989 Lemond (Usa)
1990 Lemond (Usa)
1991 Indurain (Spagna)
1992 Indurain (Spagna)
1993 Indurain (Spagna)
1994 Indurain (Spagna)
1995 Indurain (Spagna)
1996 Rijs (Danimarca) REVOCATO
1997 Ullrich (Germania)
1998 Pantani (Italia)
1999 Armstrong (Usa)
2000 Armstrong (Usa)
2001 Armstrong (USA)
2002 Armstrong (USA)
2003 Armstrong (Usa)
2004 Armstrong (Usa)
2005 Armstrong (Usa)
2006 NON ASSEGNATO
2007 Contador (Spagna)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione