Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 02:32

I tifosi biancorossi cento ne pensano e cento ne fanno

Putin, San Nicola, Napolitano e ora Briatore. Qual è il filo che unisce questi personaggi? La richiesta avanzata di acquistare il Bari. L'ultima missiva è stata inviata con raccomandata a Flavio Briatore per invitarlo ad investire nel calcio in Italia e in particolare nel capoluogo pugliese
BARI - Putin, San Nicola, Napolitano e ora Briatore. Qual è il filo (bianco)rosso che unisce questi personaggi? La richiesta avanzata loro dai tifosi del Bari di acquistare la società. L'ultima missiva è stata inviata con raccomandata da un responsabile della associazione Barintesta al proprietario del Billionaire, per invitarlo ad investire nel calcio in Italia e in particolare nel capoluogo pugliese, dopo che in passato era circolata la voce che il manager Renault volesse comprare il Chelsea in Inghilterra.
Questa ennesima manifestazione di un gruppo di tifosi baresi è l'indice dell'insoddisfazione nei confronti delle politiche di rafforzamento dell'As Bari: alle cessioni di Scaglia e Carrus, pilastri delle ultime tre stagioni, sono seguiti gli acquisti degli stranieri Donda (argentino) e Sergeant (belga), ritenuti inadeguati per un progetto ambizioso da una gran parte di tifosi baresi.
Di sicuro ai contestatori dell'As Bari non manca l'originalità: negli ultimi sei mesi hanno srotolato uno striscione di cinquanta metri davanti al presidente russo Putin (per invitare imprenditori russi ad acquistare la squadra), un nuovo immenso telo per chiedere aiuto a San Nicola durante la festa patronale, hanno realizzato un irriverente cambio di toponomastica nel centro cittadino (invaso di cartelli agli angoli delle strade con scritto 'via Matarrese da Barì), scritto una lettera al presidente della Repubblica, Napolitano e ora una nuova epistola all'ex fidanzato di Naomi Campbell.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione