Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 14:22

Motomondiale 2007 - Al Gp degli Usa "pole" di Stoner (Australia - Ducati)

Brividi per la caduta di Melandri (Honda), che comunque ha potuto riprendere le qualificazioni per partire dalla 10ª posizione. Giù anche Rossi (Yamaha). La gara domenica 22 luglio: diretta tv su Italia 1 dalle ore 22,45
Motomondiale - Stoner (Ducati) LAGUNA SECA (Stati Uniti) - Casey Stoner non si ferma più. Su una delle più belle piste del Motomondiale il pilota australiano della Ducati leader della classe Motogp conquista la sua terza pole position della stagione che lo candida di diritto alla vittoria nel GP degli Stati Uniti sul circuito di Laguna Seca. Con il tempo di 1'22"501 il più giovane pilota del Mondiale ha regalato alla moto rossa di Borgo Panigale una nuova partenza al palo dopo quelle conseguite al Mugello e in Germania, nonostante un "dritto" rimediato a otto minuti dalla fine del turno.
Stoner scatterà dalla prima fila affiancato dallo spagnolo della Honda Daniel Pedrosa (1'22"501) e dal connazionale della Suzuki Chris Vermeulen (1'22"590). Dopo la caduta nel finale delle ultime prove libere, Valentino Rossi (Yamaha) ha chiuso col quinto miglior tempo, in 1'22"683, preceduto anche da Nicky Hayden (Honda) e seguito da Loris Capirossi (Ducati), sesto in 1'22"914. Decimo s'è piazzato Marco Melandri che, cadendo a inizio turno ha riportato una distorsione alla caviglia sinistra.
Dopo le vittorie di Hayden nelle ultime due edizioni del Gp degli Stati Uniti, Stoner con la pole appena conquistata prenota l'ennesimo trionfo che rafforzerebbe la sua leadership in classifica. «Non ho dubbi per la gara - dichiara sicuro il pilota Ducati dopo la fine delle prove - perché ho un ottimo pacchetto. C'è la possibilità di fare una gara in fuga perché qui quelli veramente veloci sono pochi».

Giornata di prove maledetta a Laguna Seca per i due piloti italiani più avanti in classifica su un circuito il cui asfalto è stato completamente rifatto rispetto all'anno scorso per limitare gli avvallamenti. Prima Valentino Rossi nelle ultime libere si è procurato una ferita al mignolo della mano sinistra dopo una caduta e poi, a dieci minuti dall'inizio delle qualifiche, la spettacolare uscita di pista della Honda di Marco Melandri che ha costretto gli organizzatori del circuito a sventolare le bandiere rosse e a sospendere le "ostilità". Dopo circa venti minuti le prove sono riprese regolarmente con Melandri che dopo i controlli al centro medico (sospetta distorsione alla caviglia per lui) è tornato ai box per inforcare di nuovo la sua moto e conquistare alla fine un onorevole crono che gli permetterà di partire al decimo posto in griglia.

La classifica prima del Gp degli Stati Uniti

1) Casey Stoner (Australia) Ducati 196 punti
2) Valentino Rossi (Italia) Yamaha 164 punti
3) Dani Pedrosa (Spagna) Honda 144 punti
4) John Hopkins (Usa) Suzuki, 103 punti
5) Marco Melandri (Italia) Honda 97 punti
6) Chris Vermeulen (Austria) Suzuki 93 punti
7) Colin Edwards (Usa) Yamaha 88 punti
8) Loris Capirossi (Italia) Ducati 77 punti
9) Nicky Hayden (Usa) Honda 73 punti
10) Alex Barros (Brasile) Ducati 69 punti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione