Cerca

Basket, Enel Brindisi perde con Milano Addio finale Coppa

DESIO (Monza e Brianza) - Finisce 76-65 la seconda semifinale stasera della final eight di Coppa Italia edizione 2015: Enel Brindisi battuta da EA7 Olimpia Milano . La squadra pugliese reduce dalla vittoria contro l'Umana Reyer Venezia torna martedì a disputare l'Eurochallenge per poi riprendere il cammino in campionato a partire da domenica 1 marzo nella partita di Venezia
Basket, Enel Brindisi perde con Milano Addio finale Coppa
DESIO (Monza e Brianza) - Ancora una volta la semifinale di Coppa Italia risulta negativa per la formazione pugliese guidata da Piero Bucchi che stasera ha perso 76-65 sul parquet di Desio contro la EA7 Milano. Una partita purtroppo ricca di errori da una parte e dall'altra ha in pratica condannato alla resa l'Enel che non ha avuto una buona prestazione, in fatto di realizzazione da parte di Jacob Pulsen.

Si rivede per l'Olimpia l'avvio titubante di ieri, ma dopo un time-out prematuro di Banchi, i suoi rientrano in campo con tutt'altro atteggiamento. La difesa biancorossa ha un nome e un numero: Moss, 34. David dà l'esempio ai compagni ed è tentacolare nel chiudere i rubinetti dell'attacco brindisino.

L'Enel però insiste nel far circolare la palla e continua ad attacare il canestro da sotto anche se non è premiata dai fischi arbitrali (lampante il divario ai liberi, coi pugliesi che vanno in lunetta 6 sole volte contro le 27 degli avverari). Nonostante questo i ragazzi di Bucchi non si perdono d'animo e dopo essere stati anche a meno 12, piazzano un parziale da 10 a 0 che significa nuovo vantaggio. Nella ripresa è però ancora la retroguardia dell'Armani a prendere il sopravvento e le 17 perse dell'Enel (rispetto alle 9 meneghine) stroncano i sogni di rimonta. L'Armani torna così in finale di Coppa Italia dopo 19 anni. Era il 1996, e allora la vinse.

La squadra pugliese, reduce dalla vittoria contro l'Umana Reyer Venezia, ha giocato contro i campioni d'Italia in una sfida delicata ed attesa con il particolare del «duello» tra i fratelli James. A incontrare la Dinamo Banco Sardegna Sassari per la finale sarà dunque la squadre milanese.

La formazione brindisina, invece, torna martedì a disputare l'Eurochallenge per poi riprendere il cammino in campionato a partire da domenica 1 marzo nella partita di venezia contro la Reyer di Recalcati, in pratica una rivincita per i lagunari battuti proprio nella partita iniziale di Coppa Italia dai pugliesi.

EA7 Milano batte Enel Brindisi 76-65 (26-16, 36-33, 56-47).

EA7 Milano: Ragland 4, Brooks 14, Gentile 7, Gigli ne, Cerella ne, Melli 4, Meacham ne, Kleiza 10, James, Hackett 12, Samuels 13, Moss 12. All.: Banchi.
Enel Brindisi: Pullen 12, Harper 10, James 1, Bulleri 6, Cournooh, De Gennaro ne, Denmon 17, Morciano ne, Zerini, Turner 4, Mays 7, Eric 8. All.: Bucchi.
Arbitri: Taurino, Bettini, Chiari.
Note - Tiri liberi: EA7 20/27, Enel 4/6. Tiri da 3 punti: EA7 6/17, Enel 9/31.
Rimbalzi: EA7 38, Enel 44.
Usciti per 5 falli: nessuno.
Falli tecnici: Bucchi a 10' 37. Falli antisportivi: nessuno.
Spettatori: 4500.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400