Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 19:53

Basket Brindisi supera il Venezia

DESIO (MONZA) – L'Enel Brindisi si aggiudica il primo quarto di finale di Coppa Italia, battendo l’Umana Venezia per 80-70 (18-10, 33-28, 50-56). Per sapere chi affronterà domani nella seconda semifinale, l'Enel deve attendere di conoscere la vincente dello scontro serale tra Milano e Avellino
Basket Brindisi supera il Venezia
DESIO (MONZA) – L'Enel Brindisi si aggiudica il primo quarto di finale di Coppa Italia, battendo l’Umana Venezia per 80-70.

TABELLINO
Enel Brindisi batte Umana Venezia 80-70 (18-10, 33-28, 50-56).

Umana Venezia: Stone 6, Peric 11, Goss 17, Jasckson 7, Tinsley ne, Ruzzier, Ress 12, Ortner 10, Nelson 2, Viggiano, Ceron ne, Dulkys 5. All.: Recalcati.

Enel Brindisi: Pullen 27, Harper 4, James 12, Bulleri 2, Cournooh, De Gennaro ne, Denmon 12, Morciano ne, Zerini 4, Turner 12, Mays 5, Eric 2. All.: Bucchi.

Arbitri: Martolini, Rossi, Vicino.
Note: tiri liberi, Umana 18/26 ed Enel 6/9.
Tiri da 3 punti: Umana 8/24, Enel 12/28.
Rimbalzi: Umana 33, Enel 42.
Usciti per 5 falli: nessuno.
Falli tecnici: Peric a 14' 34».
Falli antisportivi: nessuno.

COMMENTO
La Reyer dà il meglio quando riesce ad alzare il ritmo. Lo fa bene in avvio, con un parziale di 9-0. La tripla di Ress (4/5 dall’arco), che da lungo tattico mette in difficoltà la difesa di Bucchi, dà il più 9 ai veneti (24-15). L’attacco di Brindisi arranca, ma Pullen fa gli straordinari. Il numero 0 biancoblu tiene i suoi a contatto a suon di triple: 16 punti a metà gara (con 4/5 dall’arco), che diventeranno 27 alla fine (6/8 da 3) per l’indiscusso mvp dell’incontro.
L'energia del play dell’Enel contagia i compagni mentre la zona di Recalcati non dà all’Umana i frutti sperati. Brindisi incalza e sorpassa, grazie ai muscoli di James e a una panchina solida (36 a 15 il conto dei punti delle riserve).
I pugliesi dominano sotto i tabelloni e si portano avanti in doppia cifra (più 14 il massimo distacco). A Venezia non basta la supremazia in lunetta e si arrende sul 70-80.

Per sapere chi affronterà domani nella seconda semifinale, l'Enel deve attendere di conoscere la vincente dello scontro serale tra Milano e Avellino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione