Cerca

Calcio / Italia - Totti, addio polemico alla Nazionale

Ha giustificato il suo addio alla maglia azzurra esclusivamente per motivi fisici, ma ha dato una serie di risposte al veleno verso i suoi tanti che ha accusato di averlo denigrato: «Al Mondiale me lo ricordo quando dicevano che ero zoppo, che stavo sulla sedia a rotelle, che non potevo far parte del gruppo»
Mondiali calcio Germania - TottiROMA - E' stato un addio polemico quello di Francesco Totti in riferimento alle troppe critiche sulle sue prestazioni in azzurro: «Se fossi stato del nord non avrebbero scritto tutte queste cose su di me - ha detto il capitano della Roma nella conferenza stampa- quando ha smesso Baggio o Maldini, non ho visto tutte queste critiche. Ho sempre sentito dire che non ero decisivo... quindi tutte queste polemiche sono un controsenso, visto che parlano male di un giocatore che non volevano...».
Totti però ha giustificato il suo addio alla maglia azzurra esclusivamente per motivi fisici, ma le ha condite con una serie di risposte al veleno verso i suoi tanti che ha accusato di averlo denigrato: «Al mondiale me lo ricordo quando dicevano che ero zoppo, che stavo sulla sedia a rotelle, che non potevo far parte del gruppo... ma anche all'inizio è stato così. Ci ho messo due mesi e mezzo dopo quell'infortunio per tornare, recuperato, e poi dicono che non sono attaccato alla maglia azzurra? Non è un comportamento normale. e non me le invento queste cose, tutte scritte, vi porto i giornali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400