Cerca

Nicola cambia modulo per battere il Lanciano

BARI - Davide Nicola antepone la ricerca di maggiore solidità al suo credo tattico e cambia modulo al Bari in vista della gara di domani contro il Lanciano. «Non esalto mai gli avversari, il Lanciano è una buona squadra - ha detto - mi interessa di più trovare il valore della mia formazione. Siamo competitivi, ma a corrente alternata. Ho lavorato per trovare gli equilibri giusti, anche cambiando idea. Non posso mica guidare con il joystick i giocatori»
Nicola cambia modulo per battere il Lanciano
BARI - Davide Nicola antepone la ricerca di maggiore solidità al suo credo tattico e cambia modulo al Bari in vista della gara di domani contro il Lanciano. «Non esalto mai gli avversari, il Lanciano è una buona squadra - ha detto - mi interessa di più trovare il valore della mia formazione. Siamo competitivi, ma a corrente alternata. Ho lavorato per trovare gli equilibri giusti, anche cambiando idea. Non posso mica guidare con il joystick i giocatori».

Sulla rivoluzione tattica imminente ha aggiunto: «Le nuove soluzioni tengono conto del fatto che con tre punte siamo stati più efficaci. Mi aspettavo di più, si poteva avere una continuità diversa. Il gruppo è cambiato: chi arriva ha bisogno di tempo per integrarsi. Se l'espressione di gioco non è stata adeguata, devo cambiare qualcosa. Ora posso fare più scelte». Nessun giocatore è comunque escluso dal progetto. «In tutte le partite in cui abbiamo giocato bene, ho riproposto la stessa formazione. Siamo un gruppo esiguo - ha puntualizzato Nicola - tutti sono in condizione di poter rendere.

La difesa? Rinaudo ha già dato molto al gruppo per esperienza e personalità. Rada non giocava da dicembre. Era abituato a fare cose diverse in una difesa a tre, ha una condizione non idonea. Contini ha fatto il titolare, poi ci siamo chiariti. Benedetti ha giocato cinque partite in campionato e ha avuto la febbre, non l'ho neanche visto. Minala e Bellomo due lussi per il ritmo della B? Se abbiamo preso giocatori qualitativi, dobbiamo dargli il tempo di arrivare alla pari degli altri. Credo in Bellomo, voglio dargli fiducia come mezzala». Domani a Lanciano non ci sarà Defendi, mentre è confermato Guarna tra i pali ed è recuperato Camporese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400