Cerca

Formula 1 - La Fia mette sotto accusa la McLaren

Per la vicenda dello spionaggio ai danni della Ferrari, la Federazione internazionale ha detto che i rappresentanti del team dovranno presentarsi a Parigi il 26 luglio. L'accusa: possibile violazione dell'articolo 151 del codice sportivo per fatti avvenuti nel periodo tra marzo e luglio
LONDRA - La Fia ha messo sotto accusa la McLaren per la vicenda dello spionaggio ai danni della Ferrari. L'organismo che governa la formula uno ha detto che i rappresentanti del team dovranno presentarsi prima di un meeting straordinario a Parigi il 26 luglio. In un annuncio diffuso tramite il suo sito Internet la International Automobile Federation rende noto che la McLaren dovrà rispondere per il «possesso non autorizzato di documenti e informazioni confidenziali appartenenti alla Scuderia Ferrari Marlboro, comprese informazioni che potevano essere utilizzate per progettare, costruire, testare, controllare, sviluppare e/o mettere in funzione un'auto Ferrari 2007 di Formula Uno».
Nel comunicato di due capoversi la Fia sottolinea che l'accusa mossa alla mcLaren riguarda una possibile violazione dell'articolo 151c del codice sportivo internazionale e che i fatti contestati alla squadra britannica sono avvenuti nel periodo tra il marzo e il luglio di quest'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400