Cerca

Cassano e il Bari a volte tornano

BARI - L'accordo economico sembra ci sia, anche se per la firma definitiva si dovrà aspettare ancora qualche giorno. Antonio Cassano e Gianluca Paparesta avrebbero raggiunto una intesa per riportare il fantasista barese a casa già da febbraio e con l'opzione di un anno.  Cassano vorrebbe chiudere la carriera nel club dove ha iniziato a giocare
Cassano e il Bari a volte tornano
BARI – C'è l’offerta contrattuale, una prima intesa con il procuratore e una città impazzita: il sogno del ritorno a Bari di Antonio Cassano ha letteralmente infiammato la piazza sportiva biancorossa e nelle ultime ore la trattativa ha registrato una accelerazione.

Il club ha offerto un anno e mezzo di ingaggio (con opzione fino al giugno 2017, come anticipato da Corrieredelmezzogiorno.it) e il giocatore, costatato che tutte le sue richieste sono state accolte, ha preso tempo per dare una risposta finale: insomma si è materializzata la favola del ritorno del campione a casa, per chiudere al 'San Nicolà la propria carriere e magari poi diventare uomo immagine della nuova società.

 "Deve fare una scelta di vita. E per questo lo aspettiamo. Non gli mettiamo nessuna pressione e siamo già soddisfatti di aver presentato una proposta competitiva, al passo con tutte le altre che ha ricevuto": il presidente del Bari Gianluca Paparesta, a latere di un incontro per lanciare una iniziativa della Lega contro il calcioscommesse al San Nicola, ha fotografato con queste parole lo stato dell’arte.

La trattativa è a buon punto, nelle scorse ore la firma sembrava ad un passo, poi c'è stato un nuovo raffreddamento. A frenare Cassano c'è il desiderio di continuare a confrontarsi ad alto livello nel calcio che conta (ha escluso di voler andare in campionati ricchi ma pittoreschi come quello Usa o in Asia), ma soprattutto restano le riserve della famiglia.

La moglie Carolina ama il mare, ma quello di Genova e non sarebbe affatto contenta di trasferirsi in Puglia: a Bari 'Fantantoniò sarebbe costretto a fare i conti quotidianamente con una limitazione della propria libertà di movimento, e gli effetti potrebbero essere rilevanti nella vita quotidiana.

Il mondo politico, con il sindaco Antonio Decaro in prima linea, attende che Cassano sciolga la riserva per celebrare festosamente il suo ritorno e il nuovo matrimonio tra la città e "il Pibe de Bari".

La popolarità del talento di Barivecchia ebbe anche una declinazione elettorale con il video virale sul web "Mitt a Cassan", girato a sostegno dall’allora candidato sindaco della sinistra Michele Emiliano, nella primavera 2004. Sui forum dei tifosi, invece, si registra una netta divisione tra una maggioranza a favore del ritorno di Cassano (perchè rilancerebbe le ambizioni di promozione dell’undici allenato da Davide Nicola) e una minoranza che addebita al calciatore troppa freddezza in questi anni verso la propria città.

Cassano ha tempo, secondo i regolamenti, fino alla fine del mese per firmare un contratto, ma è ipotizzabile che possa, a stretto giro, sciogliere la riserva sul possibile ritorno nella città di San Nicola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400