Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:11

Vela - La Coppa America resta ad Alinghi

Il team svizzero ha battuto (per un secondo) lo sfidante ufficiale, Emirates Team New Zealand, nel settimo match della 32ª edizione che si è tenuta a Valencia, in Spagna, arrivando al punteggio finale di cinque vittorie a due. A decidere la gara è stata una penalità. La sfida è stata piuttosto aperta
AlinghiROMA - La prestigiosa Coppa America di vela rimane nella teca della Société Nautique di Ginevra, in Svizzera e dunque in Europa. Il defender Alinghi di Ernesto Bertarelli ha infatti battuto lo sfidante ufficiale, Emirates Team New Zealand, nel settimo match della 32ma edizione dell'Americàs Cup che si è tenuta a Valencia, in Spagna, arrivando al punteggio finale di cinque vittorie a due.
A decidere la gara odierna è stata una penalità data dagli umpire ai kiwi, timonati da Dean Barker, che nella seconda bolina hanno tardato nel concedere diritto di rotta allo yacht avversario.
In precedenza la gara era stata piuttosto aperta, con gli svizzeri guidati dal tattico Brad Butterworth e dal timoniere Ed Baird che passano avanti di soli 7 secondi la prima boa, poi i neozelandesi che rollano in poppa andando a girare il cancello 14 secondi prima e infine l'ultimo duello di virate finito con la fatale scorrettezza kiwi, che gli è costata il match.
Gli svizzeri sul finale presentano la prua alla linea d'arrivo soltanto un soffio prima degli avversari: un secondo, davvero al fotofinish, dopo che i kiwi riescono a fare la penalità approfittando della rottura del tangone su Alinghi e del vento calato improvvisamente e girato nella direzione. Soltanto dopo il batticuore parte lo scampanio di gioia dei tifosi svizzeri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione