Cerca

Calcio - Napoli e Genoa promosse in A

Campani e liguri hanno pareggiato 0-0 allo stadio "Marassi" e passano, per il campionato 2007/08, alla serie massima. Spezia e Verona ai play out per la salvezza in serie B, Arezzo retrocesso in C1 ma in attesa di una pronuncia della magistratura
Calcio - Napoli e Genoa promosse in serie A Genoa e Napoli in serie A e niente play-off, l'Arezzo retrocede in attesa del Tar mentre Spezia e Verona si giocheranno la permanenza nel campionato cadetto ai play-out. L'ultima giornata di serie B regala i verdetti più attesi, con il match del Marassi che finisce 0-0 regalando la gioia della promozione alle formazioni di Gasperini e Reja: il Napoli ritrova così la A dopo sei anni, il Genoa ne ha dovuti aspettare addirittura 12. Ma se al Marassi è festa doppia il merito di quanto accaduto anche al Garilli, dove un Piacenza in emergenza, infatti, non riesce ad avere ragione della Triestina nonostante il gol del vantaggio siglato da Degano e la superiorità numerica negli ultimi 20 minuti (espulso Piovaccari). Finisce 1-1 e con il pari si spegne anche ogni sogno di gloria di Brescia e Rimini, a cui le vittorie su Cesena e Mantova non sono bastate. Le Rondinelle avevano chiuso la gara coi romagnoli già nel primo tempo (doppietta di Possanzini e rete di Mannini) prima dello scatto d'orgoglio dei bianconeri che nella ripresa rendevano meno amara la sconfitta. Inutile anche la doppietta di Jeda che ha regalato al Rimini la vittoria sul Mantova che dopo la vittoria allo scadere di sette giorni fa sul Genoa si deve accontentare del gol di Godeas. La formazione di Di Carlo si fa peraltro scavalcare in classifica anche dal Bologna che chiude una stagione travagliata con un rotondo 5-2 sul campo dell'Albinoleffe con le doppiette di Marazzina e Bellucci: l'appuntamento con il ritorno in A è ancora rinviato.
Ma ad animare la giornata non è stata soltanto la lotta per la promozione perché anche in fondo alla classifica le emozioni non sono mancate. A far compagnia in serie C a Pescara e Crotone sarà l'Arezzo, nonostante lo strepitoso finale di stagione coinciso col ritorno in panchina di Conte che ha fruttato sette vittorie nelle ultime 9 partite, l'ultima in casa del Treviso con il 3-1 che ha avuto in Floro Flores l'assoluto protagonista con una tripletta. Gli amaranto hanno concluso al terz'ultimo posto e adesso solo una decisione positiva del Tar sui sei punti di penalizzazione inflitti per "calciopoli" potrebbero ribaltare ogni verdetto. Stando così le cose, infatti, i play-out se li giocheranno Spezia e Verona. I liguri colgono i tre punti sul campo della Juve grazie a un gol allo scadere di Padoin dopo che un polemico Trezeguet (giallo sul significato della sua esultanza) e il giovane Bianco avevano risposto alle reti di Pecorari e Guidetti. Lo Spezia si giocherà ora la permanenza in B contro gli scaligeri che, nonostante la rotonda vittoria sul Bari, sono condannati allo spareggio salvezza a causa dello svantaggio negli scontri diretti con la Triestina. Salvo per un soffio il Vicenza, che trova a Crotone nei minuti finali con Paonessa il gol che vale una stagione, e salvo anche il Modena, dove Bortolo Mutti riesce nell'impresa grazie al successo di misura sul Frosinone firmato da Longo e Pinardi. Chiusura su Lecce-Pescara, unica gara non collegata ad alcun verdetto: poker dei pugliesi nel primo tempo, abruzzesi che chiudono la loro avventura in B all'ultimo posto.

Con la promozione di Napoli e Genoa, si è completato il quadro della nuova serie A. Tornano i quattro derby cittadini: oltre a Lazio-Roma e Milan-Inter, il prossimo anno ci saranno anche Torino-Juventus e Genoa-Sampdoria. Queste le squadre: Atalanta, Cagliari, Catania, Empoli, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Livorno, Milan, Napoli, Palermo, Parma, Reggina, Roma, Sampdoria, Siena, Torino, Udinese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400