Martedì 14 Agosto 2018 | 16:16

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio/Serie B - Lecce travolge il Pescara

Nello stadio di Via del Mare i salentini dell'allenatore Papadopulo hanno battuto gli ospiti 4-1 (tutti i gol dei padroni di casa sono stati segnati nel 1° tempo). La squadra abruzzese, già retrocessa in serie C, ha schierato in campo molti giovani della "primavera"
Calcio - Il Lecce LECCE - PESCARA 4-1 (4-0 dopo la fine del 1° tempo)

• LECCE (3-5-2): Pavarini, Polenghi, Diamoutene, Schiavi, Vascak (20' st Tesser), Munari, Zanchetta, Diarra (24' pt Arrieta), Vives (7' st Juliano), Caccavallo, Tiribocchi. (Rosati, Angelo, Herzan, Triarico). All.: Papadopulo.

• PESCARA (4-4-2): Amadio, Ciofani, Olivieri, Sembroni, Vicentini (28' st Fruci), Di Matteo (23' st Mazzella), Aquilani, Zappacosta, Scappaticci, Martini, Vellucci. (D'Ettorre, Gautieri, Papini, Felci, Serao). All.: De Rosa.

• Arbitro: Velotto di Grosseto.
• Reti: nel pt 12' Tiribocchi, 33' Zanchetta, 36' Vives, 38' Caccavallo; nel st 38' Mazzella.
• Angoli: 3-3.
• Recupero: 1' e 2'.
• Ammoniti: Caccavallo e Mazzella per comportamento non regolamentare, Sembroni per gioco falloso.
• Spettatori: 1.000

- Non c'è stata partita tra il Lecce, salvo da qualche settimana, ed il Pescara che, già retrocesso in C, ha presentato in campo numerosi giocatori della formazione "primavera".
Ha sbloccato il risultato Tiribocchi dopo 12' sfruttando una difettosa respinta del portiere Amadio, su tiro di Caccavallo. Una mezza papera del giovane numero uno pescarese che in seguito, tuttavia, si è ampiamente riscattato neutralizzando almeno sei insidiosissime conclusioni dell'attacco locale.
Violata la rete abruzzese, per i salentini la partita è stata una vera e propria passerella, almeno fino al riposo: ha mirabilmente trasformato una punizione dal limite Zanchetta (33'), poi si è involato Vives, insaccando tra palo e portiere, quindi, ha firmato il poker Caccavallo, ben servito da Tiribocchi.
Si è giocato praticamente ad una porta, con i giovani pescaresi impegnati ad arginare le manovre dei giallorossi locali desiderosi di chiudere il torneo tra gli applausi, come è accaduto.
La ripresa è stata senza dubbio più equilibrata ed è servita quindi alle due squadre a sviluppare una manovra piacevole. In particolare il Pescara ha potuto verificare le qualità di alcuni giovani da inserire nell'organico dell'anno prossimo. Tra questi il 18enne Gazzella, esordiente in B, che ha festosamente salutato, col gol della bandiera, la sua prima uscita tra i cadetti.
Completa il bollettino di una partita senza storia un palo colpito da Tiribocchi. Ora per le due società inizia una calda estate: il Lecce dovrà programmare la serie A, il Pescara la ricostruzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 20 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS