Venerdì 17 Agosto 2018 | 18:41

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Motomondiale 2007 - Gran duello Stoner-Rossi

L'australiano della Ducati si aggiudica il Gran premio della Catalogna, tallonato da Valentino "the doctor" sulla sua Yamaha-Fiat, e mantiene il 1° posto nella classifica Gp • Nella classe 250, Jorge Lorenzo (Aprilia) si afferma "in casa" • Nelle 125, primo a sorpresa il giapponese Koyama (Ktm) • Le prossime gare
Motomondiale - Stoner (Ducati) BARCELLONA - Casey Stoner ha vinto il Gp di Catalogna, settimo appuntamento del Motomondiale nella classe MotoGp. L'australiano della Ducati si è imposto al termine di una gara tiratissima sul pesarese della Yamaha Valentino Rossi. Terzo lo spagnolo della Honda ufficiale Dani Pedrosa.
Alle spalle del trio di testa si sono piazzati lo statunitense John Hopkins, quarto su Suzuki, il francese Randy De Puniet, quinto su Kawasaki, e l'italiano della Ducati Loris Capirossi protagonista di una bella rimonta dalla diciassettesima alla sesta posizione. Marco Melandri sulla Honda del team Gresini ha chiuso al nono posto. Grazie al successo odierno, Stoner consolida il primato nella classifica iridata della MotoGp: l'australiano raggiunge quota 140 punti contro i 126 di Rossi.
Come al Mugello una settimana fa, la partenza di Rossi non è delle migliori e il pesarese scivola dalla prima alla quarta posizione. Al contrario, cominciano nel migliore dei modi Pedrosa che prende il comando e Stoner che lo tallona. Il duo di testa prende un leggero margine su Rossi, che cerca lo spazio per infilare lo statunitense Hopkins in terza posizione. Davanti, Stoner sfrutta la velocità della sua Ducati e scavalca Pedrosa, che gli resta attaccato. I due si danno battaglia, ma dietro Rossi riduce il gap a suon di giri veloci. Dopo dieci giri il campione di Tavullia completa la rimonta e opera il sorpasso ai danni di Pedrosa, che fatica a tenere il passo di Stoner.
La gara diventa ben presto un testa a testa serrato fra l'australiano e il vicecampione del mondo della Yamaha, con Pedrosa e Hopkins che ne approfittano per portarsi di nuovo a ridosso dei due. Dietro, Capirossi si batte con orgoglio in sesta posizione e insidia il francese De Puniet.
Il finale-thriller comincia quando mancano ancora otto giri, quando Rossi supera per la prima volta Stoner. Sono tutti e tre lì, Rossi, Stoner e Pedrosa, ma sono i primi due a darsele di santa ragione con staccate mozzafiato. L'australiano è davanti a -5 dall'epilogo, Rossi è incollato alla sua ruota. Un finale bellissimo, che regala il primo vero scontro della stagione fra i due favoriti per il Mondiale. I cavalli della Ducati si fanno sentire nel rettilineo, Rossi mette a frutto l'esperienza e la grande abilità in staccata.
Nell'ultimo giro c'è Stoner al comando davanti a Rossi. Il giovane talento della Ducati sembra non sentire la grande pressione che gli arriva da dietro, chiude tutte le porte al "Dottore" e taglia per primo il traguardo. Il primo corpo a corpo fra i due si risolve a favore dell'australiano. Pedrosa, che correva in casa, ha assistito alla battaglia dalla terza posizione.

La classifica dopo il Gp di Catalogna

1) Casey Stoner (Australia) Ducati 140 punti
2) Valentino Rossi (Italia) Yamaha 126 punti
3) Dani Pedrosa (Spagna) Honda 98 punti
4) Marco Melandri (Italia) Honda 75 punti
5) Chris Vermeulen (Austria) Suzuki e John Hopkins (Usa) Suzuki, 72 punti
6) Loris Capirossi (Italia) Ducati 57 punti
7) Alex Barros (Brasile) Ducati 51 punti
8) Toni Elias (Spagna) Honda e Colin Edwards (Usa) Yamaha 45 punti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

 
Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

 
Bisceglie-Matera, partita a rischioPrefetto: incontro a porte chiuse

Bisceglie-Matera, partita a rischio. Prefetto: incontro a porte chiuse

 
Calcio, Marchisio dopo 25 annidice addio alla Juventus

Calcio, Marchisio dopo 25 anni
dice addio alla Juventus

 
Lecce, rinforzo a centrocampo: arriva Scavone dal Parma

Lecce, a centrocampo c'è Scavone . Attacco, ok per Lamantia

 
Fc Bari

Bari calcio, tribunale si riserva decisione sul sequestro e su ammissione al concordato

 
Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS