Mercoledì 15 Agosto 2018 | 03:06

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio - Il Bari sogna di battere la Juve

«Non scendiamo in campo per far calcoli - ha detto il ct Materazzi -. Dobbiamo cercare di vincere a tutti i costi. Non affronteremo una squadra che ci regalerà qualcosa». La partita è in programma domenica 3 giugno dalle ore 16
BARI - Il tecnico del Bari, Beppe Materazzi, non ha mai battuto la Signora, e sogna domani lo sgambetto clamoroso al San Nicola. "Non scendiamo in campo per far calcoli - afferma - o tabelle. Dobbiamo cercare di vincere a tutti i costi. Non affronteremo una squadra che ci regalerà qualcosa. I miei giocatori? Li ho visti prepararsi con sacrificio. E impegno".
"Stiamo in un buon momento - aggiunge l'allenatore - Mancheranno tanti campioni? La Signora resta competitiva, molto competitiva anche con alcune defezioni di peso. In avanti ci sarà una coppia gol di rilievo: Trezeguet-Zalayeta. Cosa aggiungere?".
Dopo un appannamento della condizione fisica nei mesi di marzo e aprile, da quattro gare a questa parte i pugliesi hanno ritrovato una buona brillantezza atletica. "Non ci mancano sprint e velocità - aggiunge Materazzi - quasi quasi mi dispiace che il campionato finisca adesso perchè stiamo crescendo anche nella fluidità della manovra e sul piano del gioco". A salvezza acquisita si dovrà ridisegnare il futuro:
"Lunedì o martedì - conclude - ci vedremo per fare il punto in società. Allenatore o direttore tecnico? A me piace stare sul campo, guidare la squadra dalla panchina".
Il Bari scenderà in campo con il 4-4-2. In porta Gillet, in difesa ci sarà una linea a quattro. Esposito e Pianu saranno i centrali, con Belmonte e Milani sulle fasce. Rajcic sarà l'inteditore con Carrus regista offensivo e due tornanti (Scaglia a sinistra e Fusani mezzala destra). In avanti confermato il tandem Santoruvo-Ganci.
Saranno aperte le rivendite fino a mezzora prima della partita. Rimarranno chiusi domani mattina i botteghini dello stadio San Nicola. Si prevede di superare il record stagionale di presenze e di incasso (Bari-Napoli del 13 novembre scorso, con 25mila spettatori per un incasso di 245.790 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS