Cerca

Campionati pesistica in Puglia. Ai tricolori valzer di campioni

di VITO PRIGIGALLO
VALENZANO (BARI) - «Che la forza sia con noi». Si conclude con questa invocazione un recente scritto di Antonio Urso, presidente della Fipe, la Federazione di pesistica che ha scelto la Puglia e Valenzano per la 103ª edizione dei Campionati nazionali di quelli che una volta era la disciplina del sollevamento pesi: 120 atleti, 13 i pugliesi
Campionati pesistica in Puglia. Ai tricolori valzer di campioni
di VITO PRIGIGALLO

VALENZANO (BARI) - «Che la forza sia con noi». Si conclude con questa invocazione un recente scritto di Antonio Urso, presidente della Fipe, la Federazione di pesistica che ha scelto la Puglia e Valenzano per la 103ª edizione dei Campionati nazionali di quelli che una volta era la disciplina del sollevamento pesi: 120 atleti, 13 i pugliesi. «C’era una volta uno sport basato quasi unicamente sulla forza - ha detto Maurizio Lo Buono, dirigente federale barese, alla conferenza stampa di presentazione dell’evento tenutasi ieri in una sala riunioni della presidenza della Giunta regionale, sul Lungomare di Bari -: erano i tempi del barese Sante Scarcia, olimpionico a Los Angeles nel 1924, un vero gentleman, che arrivava all’An - giulli di allora accompagnato in auto dallo chaffeur, con bombetta e bastone da passeggio. Oggi è un’altra cosa. È una disciplina completa, che ha aperto alle donne (quella che si terrà domani e dopodomani sarà la 23ª edizione femminile, ndr), a cui si arriva attraverso un percorso di preparazione psico-fisica tra le più impegnative».

Lo Buono è il motore degli Assoluti di Valenzano. La Puglia è uno degli snodi nevralgici della pesistica per numero e qualità degli atleti e per la professionalità delle società, da Bari a Grottaglie (i Campionati sono dedicati a un atleta jonico, Alessandro Marinelli, di recente scomparso), da Foggia a Aradeo e Copertino. Una peculiarità che ha più volte portato grandi eventi in Puglia, dai Giochi del Mediterraneo del ’97 alla Coppa del Mediterraneo del 2005 e del 20012 fino a diverse edizioni degli Assoluti, la prima delle quali si svolse nel 1969. Puglia terra di grandi eventi sportivi è stata la sottolineatura del presidente regionale del Coni, Elio Sannicandro, che ha ricordato come questo della pesistica sia l’ultimo di una serie di avvenimenti, dalla motonautica alla pallavolo femminile fino alla nazionale di calcio. Michele Barbone, invece, ha ricordato l’accordo tra la Fipe e l’Università di Bari, in base al quale sono state introdotte trenta ore di pesistica nel corso di studi di Scienze motorie.

Alla presentazione alla stampa degli Assoluti del weekend, presentata dalla giornalista Claudia Carbonara, erano presenti anche Vincenzo Smurro, padre nobile della pesistica barese, Gaetano Martiriggiano, presidente del Comitato regionale, Alessandro Ficco, ct femminile e Vito Colasanto, giudice di gara internazionale, sono intervenuti anche l’assessore regionale Guglielmo Minervini e il sindaco di Valenzano Antonio Lomoro. Che ha ricordato i due eventi che precederanno e chiuderanno le gare: concerti stasera nel Palasport di via Carducci e domenica nella chiesa di San Rocco. Un concorso è stato riservato ai ragazzi delle scuole medie pugliesi che hanno fatto pervenire centinaia di disegni sul tema della forza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400