Cerca

Bari-Carpi 0-1, errore clamoroso dell'arbitro non vede gol del pari Il ds Antonelli: basta sviste Lega Pro: il Matera pareggia

BARI - Seconda sconfitta consecutiva per il Bari. Biancorossi rimasti in in 10 al 36esimo del secondo tempo per cartellino rosso a Sabelli per doppia ammonizione. Al 24esimo del secondo tempo alla squadra di casa negato il pareggio (nella foto di Corcelli): su cross di Galano, colpo di testa di Caputo, la palla entra nella rete del Carpi ma l'arbitro (clamorosamente) non assegna il gol.  Nicola: partita ben giocata. E Paparesta rilancia sull'uso della tecnologia per i direttori di gara
Bari-Carpi 0-1, errore clamoroso dell'arbitro non vede gol del pari Il ds Antonelli: basta sviste Lega Pro: il Matera pareggia
BARI – Il Carpi consolida il primato in serie B portando a nove i risultati consecutivi ed espugnando lo stadio San Nicola: gli emiliani hanno battuto il Bari 1-0 grazie ad una rete di Mbakogu all’8' della ripresa, in una partita impegnativa viste le occasioni anche da parte dei padroni di casa. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per il Bari della gestione del tecnico Nicola. Per la squadra del presidente Paparesta il ruolino di marcia è davvero deludente: sei sconfitte nelle ultime otto gare. Al termine dei 90' i tifosi del Bari hanno contestato la squadra con fischi e cori.

Ai biancorossi negato il gol del pareggio nonostante la palla in rete: su cross di Galano, colpo di testa di Caputo, la palla entra nella rete del Carpi ma l'arbitro non convalida. Il portiere aveva il piede oltre la linea di un metro e si è allungato per respingere il pallone. Bari ora a quota 19 in classifica, per ora fuori dalla zona retrocessione/play out. Sabato prossimo la squadra di Nicola in trasferta a Cittadella.

Il ct Davide Nicola: «Partita contro prima in classifica ben giocata, il gol avrebbe dato un'altra visuale alla partita. I ragazzi hanno fatto una prestazione cercando un risultato». Nessun commento sui (presunti) errori arbitrali. E sul prossimo mercato: «per ora valuto questi ragazzi, sul resto ne parleremo dopo». Paparesta si chiede: perchè in B non esiste l'arbitro di porta?

PAPARESTA: ALLINEARSI AL CALCIO INTERNAZIONALE
"Complimenti al Carpi prima di tutto, ma rimane un profondo dispiacere perchè quella degli emiliani è stata una vittoria viziata da un errore. Dispiace ancor di più perchè questi episodi si stanno ripetendo un pò ovunque e dispiace, altresì, perchè chi guida il movimento italiano degli arbitri, anzichè preoccuparsi di aiutare la categoria con l’uso della tecnologia, ironizza sulle dichiarazioni pronunciate dall’Ad del Milan Adriano Galliani".

Così il presidente del Bari, ed ex arbitro, Gianluca Paparesta, ha commentato la sconfitta dei pugliesi contro il Carpi, 'viziatà da un gol evidente non convalidato a Caputo.

"In questo momento – ha aggiunto Paparesta – credo sia fondamentale poter ricorrere ai mezzi tecnologici per aiutare gli arbitri in determinate situazioni. Perchè arroccarsi su posizioni che sono fuori dal tempo? Mi limito a sottolineare come il nostro calcio si debba adeguare a quello internazionale".

LA DIRETTA

Fischio finale dopo sei minuti di recupero.

Espulso Sabelli al 36esimo per doppia ammonizione.

Al 24esimo un episodio contestatissimo che sarà oggetto di polemiche: su cross di Galano, colpo di testa di Caputo, la palla entra nella rete del Carpi ma l'arbitro non convalida il gol ai biancorossi che vedono sfumare il pareggio.

Al settimo minuto del secondo tempo il Carpi era passato in vantaggio su gol di MBakogu su un'azione di vantaggio degli stessi biancorossi e su errore di Donnarumma. Alla ripresa il tecnico Nicola aveva sostituito Romizi e Wolski, con Gomelt (esordio stagionale) e Stoian per poi effettuare l'ultimo cambio (Filippini con De Luca).

La ripresa al San Nicola era stata caratterizzata con un cartellino giallo a Sabelli per un fallo a un giocatore emiliano.

Al 14esimo del secondo tempo, un calcio di punizione di Galano sfiora il gol, palla deviata in calcio d'angolo dal portiere emiliano.

Al 17' ammoniti Stoian e Struna per reciproche scorrettezze. Segue cartellino giallo anche per Donati.

Il primo tempo si era chiuso in parità tra Bari e la prima in classifica Carpi nonostante diverse occasioni da parte delle due squadre. Da registrare l'ammonizione di Galano e Romizi. Per il tecnico Nicola, i biancorossi oggi si giocano la carta dell’umiltà ("Non possiamo strapazzare gli avversari"). Ma i primi 45 minuti di gioco non sono serviti a sbloccare il risultato.

Un enorme rettangolo a scacchi biancorossi con al centro la riproduzione della tradizionale statua di San Nicola disposto nella pista d’atletica sotto la curva Nord: così i tifosi del Bari hanno accolto l’ingresso dei giocatori pugliesi in campo nella gara di campionato con il Carpi capolista. Si tratta dello stesso striscione esposto in curca durante una delle ultime partite di play off dello scorso campionato

La scelta dei tifosi (17mila spettatori, tra paganti e abbonati) è un modo di celebrare la festa del santo patrono che ricorre proprio oggi. Sulla balconata superiore della curva nord gli ultrà hanno esposto lo striscione con scritto '"Onorate la nostra maglia" per invitare ad un maggiore impegno Caputo e compagni dopo la sconfitta rimediata domenica scorsa a Bologna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400