Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 01:21

Karate - "Pieno" di medaglie per gli azzurri

Nella 2ª giornata dei campionati europei a Bratislava, la nazionale italiana ha conquistato due medaglie d'oro (una nel kumite categoria 60 kg con il carabiniere foggiano Francesco Ortu), una d'argento ed una di bronzo (questa nel 53 kg. da Selene Guglielmi, anche lei di Foggia, poliziotta di 23 anni)
Karate - Francesco Ortu BRATISLAVA (Slovacchia) - Ancora Italia protagonista nei campionati europei di karate. Nella seconda giornata della rassegna continentale a Bratislava gli azzurri hanno conquistato due medaglie d'oro, una d'argento ed una di bronzo.
Gli ori sono stati vinti nel kumite categoria 60 kg. dal carabiniere foggiano Francesco Ortu e nel kata maschile a squadre con il trio, già campione mondiale, Figuccio, Maurino e Valdesi. L'argento è arrivato dal kata a squadre femminile, mentre il bronzo è stato vinto nel 53 kg. da Selene Guglielmi, anche lei di Foggia, poliziotta di 23 anni.
Ora l'Italia è prima nel medagliere con 5 ori, 1 argento e 3 bronzi. Al secondo posto c'è la Turchia, con 3 ori, 3 argenti e 2 bronzi.
Ortu, che ha 29 anni, si è imposto battendo in finale il temibile turco Demir. Ha così incrementato il suo personale curriculum, di cui fanno parte un secondo posto nei World Games, un argento ed un bronzo ai Mondiali e di due titoli europei (oltre ad un argento ed un bronzo).
Vittorie invece della Turchia nei kg65 con Gonogdu e nei kg53 femminili con Celik.
La soddisfazione più attesa è stata quella nella gara a squadra uomini del Kata. Quella che dopo i vittoriosi Campionati Mondiali di Tampere 2006 il ct Pierluigi Aschieri aveva definito la «lunga marcia del karate azzurro» si è tramutata qui a Bratislava in una vera «marcia trionfale» (parole sempre di Aschieri). Il terzetto composto da Vincenzo Figuccio (Carabinieri), Lucio Maurino (Fiamme Gialle) e Luca Valdesi (Fiamme Gialle) si è riappropriata a spese dei francesi del titolo che era stato azzurro nel 2002 (Tallin), nel 2003 (Brema) e nel 2004 (Mosca) e che negli ultimi due anni era andato alla Francia.
Nella gara a squadre donne, le azzurre Sara Battaglia (Olimpia Treviolo), Viviana Bottaro (Colle degli Ometti ) e Samantha Piccolo (Ponte di Piave) si sono fermate all'argento, cedendo di stretta misura alla Spagna.
Domani conclusione degli Europei con il kumite a squadre maschile e femminile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione