Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 21:52

Calcio - Momento cruciale per la vendita del Bari

Ammesso che i Matarrese si siano davvero decisi a cedere la società, in settimana potrebbe accadere quel che i tifosi aspettano da anni. I russi sono in arrivo alla vigilia delle celebrazioni in onore di San Nicola. Intanto, la squadra attende il Piacenza al San Nicola
Calcio Bari - Vincenzo MatarreseAmmesso che i Matarrese si siano davvero decisi a cedere il Bari, in settimana potrebbe accadere quel che i tifosi aspettano da anni. Siccome la forma è sostanza, i russi sarebbero in arrivo alla vigilia delle celebrazioni in onore di San Nicola. Insomma, si attende il botto prima dei fuochi pirotecnici.
Il 1° maggio è la giornata in cui i lavoratori si fermano. Non tutti, però. Allo stadio i calciatori biancorossi cercheranno di far punti contro il Piacenza (nel recupero della 30ª giornata) per cercare di evitare la serie C: la salvezza è infatti condizione necessaria per consentire un'eventuale cessione del club. Nelle stesse ore un'altra partita si giocherà in altra sede.
Sarà forse per questo che il sindaco Michele Emiliano dagli studi di un'emittente televisiva barese ha messo alle strette i Matarrese chiedendo loro una decisione definitiva, suggerendo di far conoscere la cifra sulla quale s'intende trattare. A quanto pare, però, i Matarrese non vogliono discostarsi troppo dai 20 milioni di euro, valutazione da loro ritenuta congrua (e invece da più parti considerata eccessiva).
Si vocifera che il punto d'intesa potrebbe essere un accordo che faccia rientrare la famiglia nell'affare (che riguarda anche lavori di urbanizzazione e gestione di attività commerciali) che si svilupperebbe nell'area attorno al San Nicola (valutazione complessiva, stadio compreso, di circa 50 milioni di euro). Di sicuro, siamo a un punto cruciale della storia del Bari. Tra i potenziali acquirenti c'è n'è in particolare uno, interessato all'operazione come volano per un'imminente commercializzazione su tutto il territorio nazionale, Puglia compresa.
È in arrivo nel capoluogo (magari ne approfitterà per visitare la Chiesa russa) un dirigente ai più alti livelli di un colosso energetico. Tra un futuro anonimo e il rilancio ci sono alcuni milioni di euro. Ma, soprattutto, l'orgoglio di una famiglia. Come si dice da queste parti, San Nicola faccia una grazia. Migliaia di baresi tra pochi giorni potrebbero avere un motivo in più per riversarsi sul lungomare e assistere al rito della traslazione.

G. Flavio Campanella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione