Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 22:37

Basket / A1 donne - Il Cras termina al quinto posto

Taranto a Faenza non ripete la prestazione dell'andata e cede alla capolista 85-66 nell'ultimo turno. La sconfitta determina il sorpasso di Priolo, che nei playoff avrà il vantaggio di giocare in casa l'eventuale sfida decisiva. Primo round mercoledì al PalaMazzola • Concluso il campionato di B1
BasketGERMANO ZAMA FAENZA-LEVONI TARANTO 85-66 (23-14, 38-35, 66-52)

GERMANO ZAMA FAENZA - Eric 10, Franchini 2, Ramon 7, Ballardini 22, Casadio 8, Jokic 14, Lolli Ceroni ne, Graziane 14, Alexander 8, Bassi ne (coach Rossi);
LEVONI TARANTO - Balleggi 20, Greco 4, Camino 8, Zimerle 2, Russo ne, Longin 13, Summerton 8, Bjelica 4, Bonafede 4, Tassara 3 (coach Corno).
ARBITRI - Del Gaudio (PG) e Gaudino (SA).

Nulla da fare per la Levoni Taranto al palasport "Dino Bubani" di Faenza, che non ripete la grande prestazione dell'incontro di andata (successo per 74-69). La formazione di coach Corno si arrende alla capolista, chiudendo la fase regolare con un pesante ko. Sempre in vantaggio, Ballardini e compagne sono partite a razzo, per poi amministrare bene nel 3° e 4° periodo. Per le tarantine non è bastato l'ottimo 2° quarto. Dopo l'intervallo la Levoni si è, letteralmente, smarrita dopo aver lanciato segnali positivi per il prosieguo della partita.
La gara. Faenza parte con Eric, Franchini, Jokic, Graziane e Ballardini. Taranto invece con Balleggi, Greco, Longin, Summerton e Bjelica. Primo break al 3': 7-2 per le locali dopo un canestro di Eric. Al 4' Corno fa entrare Zimerle, ma le cose non cambiano. Faenza sembra avere una marcia in più, a metà ripresa il punteggio parla chiaro: 13-4 (6/6 da "2"). Tra le crassine solo Longin è all'altezza della situazione. Prima una tripla di Graziane, poi il "bis" di Ballardini stendono la Levoni (19-7, 8'). Corno gioca anche la carta Camino. La Germano Zama non sbaglia nulla (23-9). Unico allarme i 3 falli di Ballardini. Taranto si sveglia ad un minuto dal termine. Il parziale di 5-0 ha il merito di ridurre lo svantaggio: con punti di Balleggi e Camino. La capolista chiude però il periodo sul 23-14.
All'inizio della seconda frazione, i due quintetti giocano a ritmi alti. Taranto - più concentrato - risponde colpo su colpo, ma non è semplice azzerare il gap. Al 5' c'è però la reazione, la Levoni dimezza lo svantaggio: dal -14 al -7. Doppio cambio in casa jonica: dentro Bjelica e Bonafede per Longin e Bonafede. Pesantissimi i 3 punti di Camino (6') che regalano il momentaneo -4. Le ragazze di Corno giocano bene, sembrano "trasformate". La partita si riapre. Si lotta a tutto campo, ed il pubblico si diverte. Una scatenata Balleggi (tripla) risponde a Graziane. E' il canestro che significa il -3. Faenza, in difficoltà, chiude sul 38-35. Eloquente il parziale di frazione in favore della Levoni: 21-15.
La capolista reagisce all'inizio del terzo periodo. Il match prende una piega diversa. Due acuti della Ballardini fissano il risultato sul 45-35. Corno vede che la sua squadra non si esprime come nei precedenti 10' e chiama time-out (3'). Il parziale di Faenza è importante: 9-0. Ci pensa Longin a rompere il digiuno. Ma non basta, perchè Ballardini è incontenibile: ancora una tripla (50-37). La Levoni Taranto è in bambola, mentre il gruppo di Rossi va come un treno. Difficile fermare anche Eric, velocissima. All'8' la "prima della classe" è in vantaggio per 59-46. L'ex Casadio non ha pietà nel mettere dentro la tripla del 62-47. Faenza prende così il largo (+18, 9'). Bonafede firma 4 punti negli ultimi secondi. Il quarto si conclude sul 66-52.
Serve una grande impresa per ribaltare il -14. Taranto ci prova. Tassara, appena entrata, mette dentro una tripla di speranza. Con il passare dei minuti, le joniche riducono lo svantaggio (59-68). Sono 9 i punti da recuperare in 7' per la Levoni. La Germano Zama però non ci sta, e rimette subito le cose a posto. C'è un nuovo black-out per le rossoblu. Il 75-59 dà ampie garanzie per i restanti 4'. La partita è ormai segnata. A vincerla è così la grande protagonista della stagione che - nell'ultima di "regular season" - saluta i propri sostenitori con un convincente 85-66.
Adesso, i play-off scudetto. La Levoni Taranto li affronterà come quinta classificata. Avversario di turno il Priolo di Santino Coppa. Primo round mercoledì prossimo al PalaMazzola. La stagione non è ancora finita...

A1 FEMMINILE - 15ª e ultima giornata di ritorno

Pool Comense - San Raffaele Roma 81-61
Famila Wuber Schio - New Wash Montigarda 87-44
Mercede Alghero - Umana Venezia 67-64
Basket Cavezzo - Trogylos Priolo 54-67
Banco di Sicilia Ribera - Maddaloni Basket 86-88 dt1s
Virtus Viterbo - Carispe La Spezia 80-75
Germano Zama Faenza - Levoni Taranto 85-66
Lavezzini Parma - Phard Napoli 59-85

CLASSIFICA FINALE (squadra, punti, partite giocate, vinte e perse)

Germano Zama Faenza 52 30 26 4
Phard Napoli 48 30 24 6
Umana Venezia 44 30 22 8
Trogylos Priolo 44 30 22 8
Levoni Taranto 42 30 21 9
Lavezzini Parma 38 30 19 11
Famila Wuber Schio 36 30 18 12
Carispe La Spezia 34 30 17 13
Banco di Sicilia Ribera 30 30 15 15
New Wash Montigarda 30 30 15 15
Virtus Viterbo 24 30 12 18
San Raffaele Roma 16 30 8 22
Maddaloni Basket 14 30 7 23
Pool Comense 12 30 6 24
Mercede Alghero* 9 30 5 25
Basket Cavezzo 4 30 2 28

* un punto di penalizzazione

IL TABELLONE DEI QUARTI DEI PLAYOFF SCUDETTO (prima gara in casa della peggiore qualificata, seconda partita ed eventuale sfida decisiva in casa della squadra con il miglior piazzamento)

LA SPEZIA-FAENZA
SCHIO-NAPOLI
PARMA-VENEZIA
TARANTO PRIOLO

Le date: 25/4 (gara1), 27/4 (gara2), 29/4 (eventuale gara3)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione