Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:24

Calcio / Serie B - Il Bari? Non c'è

Solo le prodezze di Gillet in porta salvano i biancorossi di Beppe Materazzi da una sconfitta peggiore dell'1-0 subìto nello stadio Rocco dalla Triestina (gol al 45° del primo tempo a cura di Pesaresi). I pugliesi arroccati in difesa, inesistenti in area d'attacco
TRIESTINA-BARI 1-0 (1-0 già dopo la fine del 1° tempo)

• TRIESTINA (4-3-3): Rossi, Pivotto, Kyriazis, Abruzzese, Pesaresi, Rossetti (14' st Cossu), Allegretti, Briano, Marchesetti (44' st Peana), Piovaccari (48' st Eliakwu), Testini. (1 Dei, 4 Mignani, 3 Bianco, 25 Silva Ceron). All.: Varrella.

• BARI (4-5-1): Gillet, Milani, Belmonte, Pianu, Loseto (30' st Di Vicino), Vignaroli, Eramo (34' pt Tabbiani), Fiorentino (1' st Carozza), Rajcic, Scaglia, Sgrigna. (23 Aldegani, 17 Gervasoni, 20 Fusani, 13 Baldassarre). All.: Materazzi.

• Arbitro: Velotto di Grosseto.
• Reti: nel pt 45' Pesaresi.
• Angoli: 7 a 2 per la Triestina.
• Recupero: 1' e 4'.
• Espulsi: Scaglia al 37' st per intervento falloso su Marchesetti.
• Ammoniti: Rossetti, Briano, Carozza, Cossu e Pianu per gioco falloso.
• Spettatori: 6.500 circa.
Calcio Bari Gillet
- La Triestina allontana lo spettro della crisi dopo due sconfitte consecutive e supera di misura il Bari sull'erba di uno stadio Rocco nuovamente riaperto agli spettatori paganti. Decisivo un calcio piazzato di Pesaresi sul finire della prima frazione di gioco, anche se i giuliani avrebbero meritato di prevalere con ben altro margine nei confronti dei pugliesi, completamente rinunciatari e salvati dal tracollo solo grazie alle prodezze di Gillet tra i pali.
La frazione di gioco iniziale è un monologo alabardato, con il Bari arroccato in difesa. La prima emozione arriva al 10', quando Pianu anticipa Pesaresi a pochi passi dalla linea di porta. Al 13' tocca invece a Piovaccari una buona opportunità, ma l'attaccante di casa calcia sull'esterno della rete da posizione decentrata. Ancora Piovaccari in luce, ma assai deficitario nella mira nell'arco dei successivi dieci minuti, quando due pallonetti, al 14' da fuori area e al 20' sottomisura, si esauriscono a fondocampo con Gillet abbondantemente fuori dai pali.
Bari praticamente inesistente sul fronte offensivo e retroguardia giuliana in ansia solo al 25', quando Abruzzese anticipa Sgrigna in angolo di testa, e alla mezz'ora, quando i pugliesi protestano blandamente per un presunto tocco di mano in area locale. Infine, prima del riposo, il meritato vantaggio per i padroni di casa grazie a una punizione dal limite che Pesaresi trasforma con precisione.
A inizio ripresa, dopo Tabbiani, Materazzi inserisce anche Carozza, ma Rossi continua a non subire pericoli. Il primo sussulto arriva al 7' sul versante opposto con un destro di Testini che impegna a terra Gillet. La Triestina potrebbe chiudere i giochi al 21', quando il direttore di gara concede un rigore per atterramento in area barese di Piovaccari da parte dell'ex Pianu. Sul dischetto si presenta Allegretti, che si fa parare il terzo rigore nel giro di una settimana. Al 37' il Bari rimane in dieci per l'espulsione di Scaglia e le ostilità, sostanzialmente, finiscono qui.
A fine gara, in sala stampa, il presidente della Triestina Stefano Fantinel, ha comunicato che per tutta la settimana squadra e società non parleranno con i cronisti. «Una pausa di riflessione - ha detto - per concentrarci in un momento difficile. Oggi abbiamo dimostrato certi valori e non abbiamo altro da dire». Al suo fianco, capitan Allegretti si è limitato a ringraziare i tifosi e a spiegare il provvedimento:
«Nessuna polemica ma, nelle ultime settimane - ha concluso - ci siamo sentiti attaccati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione