Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 02:26

Volley/A1 Uomini - E ora Taranto sogna

Volley pallavolo - Prisma Taranto PRISMA TARANTO - MARMI LANZA VERONA 3-1
(25-19, 18-25, 25-23, 25-18)


• PRISMA TARANTO: Vicini (libero), Ricciardello 1, De Palma 2, Sequeira 3, Patriarca 6, Castellano 3, Nuti, Vulin 8, Felizardo 12, Granvorka 11, Sequeira 1, Rodrigues 18. All. Di Pinto Vincenzo.

• MARMI LANZA VERONA: Biribanti 24, Boninfante 1, Muraguti Yared 1, Birarelli 3, Maruotti 1, Veres 8, Rigatelli (libero), Howard 10, Bontje 9, Bartman 6. Non entrati Pes, Grassi. All. Lorenzetti Angelo.

• ARBITRI: Fabrizio Saltalippi, Vito Sante Achille.

• NOTE: Spettatori 1400, durata set: 30', 27', 30', 23'; tot: 110'.

- Incredibile finale di regular-season. Nella tredicesima di ritorno, la giornata che ha sancito i verdetti della stagione regolare di Serie A1, la Bre Banca Lannutti Cuneo batte al quinto set la Copra Berni Piacenza, e con la contemporanea sconfitta di Roma a Padova, torna in vetta e chiude al comando, come le era già successo nel 1996, 1998 e nel 2001. I piemontesi del professor Prandi partono così in pole nei playoff spuntandola 3-2 (22-25, 25-21, 21-25, 25-19, 18-16) contro gli emiliani, che finiscono così quarti e beffati dai 26 punti di Wijsmans e i 22 di Omrcen. La sconfitta della M.Roma coincide, invece, con la matematica certezza di Padova di giocare anche l'anno prossimo in Serie A1. L'Antonveneta mette il cuore oltre l'ostacolo, relega i capitolini di Serniotti al secondo posto con un 3-1 (23-25, 25-16, 26-24, 25-22) figlio dei 21 punti di Andrae e i 18 di Kromm che vanifica il successo di Vibo Valentia sui campioni d'Italia di Macerata.
La Tonno Callipo supera 3-1 (28-26, 19-25, 25-17, 25-23) la Lube Banca Marche già esclusa dalla post-season ma deve comunque salutare la massima serie, in compagnia della Marmi Lanza Verona.
Gli scaligeri chiudono ultimi per il 3-1 (25-19, 18-25, 25-23, 25-18) subito al PalaFiom da una Prisma Taranto che, invece, fa festa per il suo storico ingresso nei playoff nonostante i 24 punti di un super Biribanti. I pugliesi di coach Di Pinto finiscono settimi e, nell'occasione, ringraziano soprattutto i 18 punti dell'mvp della serata, Rodrigues.

Resta fuori dalla corsa per lo scudetto l'Acqua Paradiso Gabeca Montichiari di coach Velasco, alla quale non basta battere 3-0 (25-22, 25-20, 30-28) a Trento l'Itas con 16 punti di Gavotto e 15 di Jeroncic. Vittoria al tie-break (3-2: 25-23, 25-17, 26-28, 23-25, 15-12) per la Rpa-LuigiBacchi.it Perugia sulla Sisley Treviso con 23 punti di Stokr e 20 di Swiderski, la Cimone Latina perde il primo parziale ma poi seppellisce per 3-1 (16-25, 25-18, 25-11, 25-21) la Maggiora Latina sospinta dai 16 punti di Endres. Da sabato via alla fase finale con Gara 1 dei quarti che saranno giocati al meglio delle tre partite. Questi gli accoppiamenti: Cuneo-Trento, Roma-Taranto, Treviso-Perugia e Piacenza-Modena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione