Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 09:42

Calcio - Gallipoli multato per cori razzisti

Cinquemila euro la sanzione del giudice dopo la gara contro la Juve Stabia. In C1, squalificati per un turno Shala (Foggia), Pierotti (Manfredonia) e Mancini (Taranto). In C2, dopo l'esonero di Castellucci, il Melfi ha un nuovo allenatore. Si tratta di Carmine Pugliese
FIRENZE - Il giudice sportivo Pasquale Marino ha squalificato in C1 per tre gare Bolic (Lanciano) e per un turno Femiano, Silvestri e Baclet (Juve Stabia), Lanzillotta e Lacamera (Lanciano), Langella (Ancona), Porcari (Avellino), Radi e Cascone (Teramo), D'Aniello (Ancona), Shala (Foggia), Corsi (Giulianova), Pierotti (Manfredonia), Accursi (Perugia), Dicuonzo (Ravenna), Mancini (Taranto).
Ammonizione con diffida per Catalano (Teramo), Biancolino (Avellino), Ignoffo (Foggia), Calabro (Manfredonia), Iovine (Sambenedettese), La Rosa (Taranto), Cardona (Ternana), Rossi e Russo (Cavese), Cinelli (Gallipoli), Cimina (Giulianova), Ranellucci (Martina), Goretti (Perugia), Bonfiglio (Ternana).
Ammende a società: Gallipoli 5000 euro, Cavese e Pisa 1500, Taranto e Teramo 1000, Sambenedettese 300. Il giudice sportivo Pasquale Marino ha inflitto all'Avellino la sanzione dell'obbligo di disputare quattro partite a porte chiuse oltre a un'ammenda di 30 mila euro. Inibito fino al 31 dicembre il dirigente Giovanni Cristofaro, fino al 30 settembre Marco Pugliese e fino al 31 agosto i dirigenti Antonio Lo Schianto, Massimo Pugliese e Angelo Lanzetta. I provvedimenti sono relativi agli incidenti accaduti al termine della gara Avellino-Ternana (C1/B). «Dopo un fitto lancio da parte dei tifosi locali di bottiglie d'acqua piene e semipiene - si legge nella motivazione del giudice - rientrando negli spogliatoi la terna arbitrale veniva circondata da numerosi dirigenti dell'Avellino e da altre persone non identificate che con atteggiamento platealmente minaccioso dopo aver ripetutamente insultato i componenti della terna arbitrale, tentavano di aggredirli. Pur protetti dalle forze dell'ordine l'arbitro veniva colpito al gluteo ed al polpaccio da due calci ed un assistente arbitrale veniva afferrato per un braccio e violentemente spintonato contro la porta dello spogliatoio; l'atteggiamento offensivo e minaccioso veniva assunto dagli stessi soggetti anche nei confronti del Commissario di Campo e del Collaboratore dell'Ufficio Indagini che venivano ripetutamente insultati e minacciati. L'allenatore dell'Avellino, Giuseppe Galderisi, dopo aver preso attiva parte agli episodi innanzi descritti una volta che l'arbitro era rientrato nel suo spogliatoio ne apriva la porta e continuando ad insultarlo scagliava contro lo stesso il suo orologio da polso, senza colpirlo. Anche i calciatori della Ternana, al rientro negli spogliatoi, venivano ripetutamente insultati e spintonati da persone non identificate, che indossavano pettorina con esposizione della tessera di addetti al servizio d'ordine, il cui tentativo di aggressione veniva impedito solo dal tempestivo intervento delle forze dell'ordine».
La società pugliese del Gallipoli (C1 girone B) è stata multata di 5000 euro per manifestazioni di discriminazione razziale d parte dei propri sostenitori nei confronti di un calciatore di colore. Il tutto senza che da parte del resto del pubblico venisse manifestata disapprovazione. Gli stessi sostenitori hanno anche intonato cori offensivi contro le forze dell'ordine. Gli episodi sono accaduti durante la gara Gallipoli-Juve Stabia.

In C2 sono stati squalificati per due gare Ciminari (Nocerina), Morelli (Nocerina) e per un turno Zini (Catanzaro), Corapi e Sapienza (Gela), Belleri (Giugliano), Bianchi (Val di Sangro), Cordisco (Viterbese), Alizzi e Occhipinti (Igea V.Barcellona), D'Ambrosio e Pittilino (Real Marcianise), Pinna (Sassari Torres), Pedotti (Benevento), Fra gli allenatori squalifica per cinque gare per Sanderra (Gela) per «comportamento offensivo e minaccioso verso l'arbitro», per due turni per Erra (tecnico in seconda Nocerina). Ammende a società: Catanzaro 2500 euro, Gela 2000, Benevento 800.
Dopo l'esonero di Ezio Castellucci, il Melfi ha annunciato il nuovo allenatore: si tratta di Carmine Pugliese, 44 anni, di Castrovillari, ex Martina, Corigliano, Locri, Vigor Lamezia, Rossanese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione