Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:32

Formula 1 - È Alonso la vera «tigre della Malesia»

Lo spagnolo della McLaren ha dominato la 2ª gara della stagione, davanti al compagno di squadra Hamilton, autore del doppio sorpasso alle Ferrari allo start che ha compromesso la gara di Massa e ha condizionato anche quella di Raikkonen, 3° al traguardo così come alla partenza • L'ordine di arrivo e le classifiche • Il calendario
Automobilismo Formula Uno - Alonso SEPANG (Malesia) - La sorpresa nell'uovo di Pasqua l'ha trovata la McLaren Mercedes: è sua la festa dopo una fantastica doppietta in Malaysia. Primo Fernando Alonso, partito in testa e là rimasto fino alla fine senza patemi, secondo Lewis Hamilton, il vero mattatore della giornata.
Per la Ferrari c'è solo un finale scialbo: terzo posto, come al via, e podio per Kimi Raikkonen, che perde la leadership mondiale, quinto posto per Felipe Massa, messo fuori da un errore dopo il via e preceduto al traguardo anche dalla Bmw Sauber di Nick Heidfeld.
Insomma, la Ferrari dominante di Melbourne e del week end malaysiano si è sciolta al sole di Sepang, mentre il campione del mondo Alonso e il 22enne di colore hanno dato un sonoro schiaffo alle ambizioni del Cavallino, giunto appena davanti alla fin qui deludente Renault di Giancarlo Fisichella, partito 12/o ma sesto al traguardo, davanti alla Toyota di Jarno Trulli e all'altra Renault di Heikki Kovalainen.
Tutto si è deciso alla partenza. Grande start di Alonso che ha scavalcato Massa partito in pole position, grandissimo scatto di Hamilton che si è messo dietro, da quarto che era, non solo Raikkonen ma anche Massa, che colpevolmente ha chiuso la strada allo stesso compagno di squadra finlandese. Il brasiliano, colpito nell'orgoglio, ha tentato per un paio di volte di risorpassare Hamilton, ma dopo un primo tentativo a vuoto (bravo il britannico a riprendersi la posizione), nel secondo è andato lungo, finendo sulla ghiaia e rientrando quinto, scavalcato anche da Heidfled.
Dopo non c'è stata più storia. Massa non ha mai impensierito la Bmw, solo nel finale Hamilton ha rallentato, finendo secondo per pochi decimi davanti a Raikkonen. Alonso guida il mondiale piloti a 18 punti contro i 16 del finlandese, la McLaren rafforza il gap sulla Ferrari, 32 punti contro 23.
Giampiero Moscato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione