Cerca

Calcio / Serie B - Lecce superstar

La formazione di Papadopulo espugna il Crotone in Calabria con un Tiribocchi tuttofare (suoi i tre gol, contro l'unica rete dei padroni di casa). La squadra locale penalizzata dal 31° del 1° tempo per l'espulsione di Fusco. Per i salentini è la quarta vittoria consecutiva
Calcio Lecce - Tiribocchi CROTONE-LECCE 1-3 (0-1 dopo la fine del 1° tempo)

• CROTONE (4-4-1-1): Soviero, Zamboni, Fusco, Rossi, Bonomi (17' st Palmieri), Baù (38' st Lopez), Piocelle, Cariello, Morabito, Sedivec, Giampaolo (1' st Espinal). (1 Pagotto, 77 Vallone, 46 Borghetti, 87 Petrilli). All. Carboni.

• LECCE (3-5-2): Pavarini, Polenghi, Diamoutene, Cottafava, Tesser (11' st Vascak), Juliano, Zanchetta, Vives, Giuliatto, Valdes (36' st Tulli), Tiribocchi (31' st Osvaldo). (22 Rosati, 23 Schiavi, 25 Herzan, 19 Diarra). All. Papadopulo.
Arbitro: Romeo di Verona.

• Reti: nel pt 43' Tiribocchi; nel st 10' e 25' Tiribocchi, 14' Espinal.
• Recupero: 2' e 3'.
• Angoli: 7-4 per il Lecce.
• Espulso: 31' pt Fusco per doppia ammonizione.
• Ammoniti: Rossi, Tesser, Polenghi e Palmieri per gioco falloso; Juliano per simulazione.
• Spettatori: 6.000 circa.

CROTONE - Quarto successo di fila per il Lecce di Papadopulo, ex di turno, che vince facile facile contro un arrendevole Crotone alla sua terza sconfitta di fila e costretto a giocare per più di un'ora in inferiorità numerica per l'espulsione di Fusco.
Protagonista della gara è stato l'attaccante dei salentini Simone Tiribocchi, autore della tripletta che ha steso i rossoblu. Il centravanti è stato lesto ad approfittare degli innumerevoli e gravi svarioni della difesa calabrese che, per tutta la gara, è sembrata impacciata e senza motivazione.
Per il Crotone la gara inizia in salita già negli spogliatoi, dove Carboni deve cambiare all'ultimo momento inserendo Bonomi al posto di Maietta. Nonostante questo la prima azione è dei padroni di casa, con Cariello che dalla bandierina mette in difficoltà Pavarini. Sarà l'unico intervento difficoltoso del portiere salentino. Al 10' Tiribocchi sfugge al fuorigioco, ma Soviero è bravo a respingere in uscita.
A creare scompiglio ci si mette anche la terna arbitrale: al 20' l'assistente di Romeo sbandiera un fuorigioco di Giampaolo messo in movimento da un retropassaggio di Juliano, salvo poi indicare di procedere, ma ad azione già fermata dall'arbitro. Subito dopo il direttore di gara ammonisce Juliano per simulazione, mentre il fallo di Bonomi sembra evidente.
Al 31' la svolta della gara con l'espulsione di Fusco per doppia ammonizione. A questo punto il Lecce comincia a guadagnare terreno. Papadopulo chiede ai suoi di pressare sulla lenta difesa del Crotone e i risultati si vedono subito. Al 41' cross di Tesser e Cottafava in scivolata non arriva all'appuntamento col pallone. Il vantaggio leccese arriva grazie ad un papera di Soviero: cross di Tesser e testa di Tiribocchi con il portiere che va alla facile parata; la palla, però, gli sfugge di mano e termina in rete.
Nella ripresa il raddoppio arriva dopo 10 minuti grazie ad un liscio di Zamboni che permette a Tiribocchi di mettere in rete. Il Crotone prova a reagire e trova la rete quattro minuti con un contropiede di Espinal. Il Lecce è però, nettamente superiore e si porta sul 3-1 al 25': verticalizzazione di Valdes per Tiribocchi, che controlla e batte Soviero con estrema facilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400