Cerca

Basket, Brindisi vince a Caserta

CASERTA – All’esordio casalingo, dopo il primo ko stagionale a Roma, la Pasta Reggia subisce un netto ko dall’Enel Brindisi che schiera un collettivo più affiatato e con un maggior tasso tecnico. Brindisi porta come Caserta quattro atleti in doppia cifra (James e Mays top-scorer della serata con 16 punti) ma riceve punti importanti anche dalla panchina; tira peggio, anche se di poco, rispetto a Caserta da tre (5/24 a fronte di 9/21 dei bianconeri) ma la surclassa da due (26/39 per un buon 67% contro il 36% frutto di un pessimo 14/39 al tiro).
Basket, Brindisi vince a Caserta
CASERTA – All’esordio casalingo, dopo il primo ko stagionale a Roma, la Pasta Reggia subisce un netto ko dall’Enel Brindisi che schiera un collettivo più affiatato e con un maggior tasso tecnico.

Brindisi porta come Caserta quattro atleti in doppia cifra (James e Mays top-scorer della serata con 16 punti) ma riceve punti importanti anche dalla panchina; tira peggio, anche se di poco, rispetto a Caserta da tre (5/24 a fronte di 9/21 dei bianconeri) ma la surclassa da due (26/39 per un buon 67% contro il 36% frutto di un pessimo 14/39 al tiro).

Partita equilibrata nei primi due quarti con la Pasta Reggia Caserta che, priva di un pivot di ruolo, difende male sotto le plance e si salva grazie ai tiri dalla lunga distanza, ben sei su nove con Scott cecchino infallibile (2/2). Nel quarto d’apertura l’Enel va a segno nelle prime cinque azioni portandosi sul 10-4 con Mays a fare la differenza tra i pugliesi.

Nel secondo quarto Brindisi va sul massimo vantaggio (+7) ma Young mette dentro 7 punti di fila regalando il pari (40-40). Sotto le plance la Juve torna aggressiva e il tempo si chiude 43-42. Gli ospiti continuano a gestire e Caserta ancora non gioca come una squadra. Nell’ultimo quarto Brindisi si limita a controllare, Caserta perde molti palloni, e il match si chiude sul 78-69 per i pugliesi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400