Cerca

Basket, comincia la A L’Enel alza il sipario c’è Pesaro per la «prima»

di FRANCO CASTELLANO
BRINDISI - Edizione «93», quarto consecutivo «grido da A» per la New Basket Enel Brindisi del presidente Fernando Marino e di coach Piero Bucchi (foto). Alla festa d’avvio sul parquet del Pentassuglia partecipa la Consultinvest Victoria Pesaro, storica società del movimento cestistico nazionale. Nella prima - dopo i tanti record conquistati nelle annate precedenti - lo staff tecnico del club pugliese dispone di un roster definito soltanto qualche giorno addietro con l’arrivo dello statunitense Elston Turner. Altro... record!
Basket, comincia la A L’Enel alza il sipario c’è Pesaro per la «prima»
di FRANCO CASTELLANO

BRINDISI - Edizione «93», quarto consecutivo «grido da A» per la New Basket Enel Brindisi del presidente Fernando Marino e di coach Piero Bucchi. Alla festa d’avvio sul parquet del Pentassuglia partecipa la Consultinvest Victoria Pesaro, storica società del movimento cestistico nazionale. Nella prima - dopo i tanti record conquistati nelle annate precedenti - lo staff tecnico del club pugliese dispone di un roster definito soltanto qualche giorno addietro con l’arrivo dello statunitense Elston Turner. Altro... record!

Sicuramente la bravura di Piero Bucchi, insieme all’impegno del rinnovato e affidabile gruppo, eviterà qualche distonia nel gioco di squadra magari dando più credito alle risoluzioni individuali. Applausi per i riconfermati Bulleri, Zerini, James e gli esordienti Turner, Mays, Ivanov, Henry, Denmon, Cournooh, Harper. Era arrivato in Italia militando da rookie nella Victoria Pesaro, ritorna in Italia - proviene dal torneo francese - giocando contro la compagine pesarese. Passato e presente in Italia di Turner, alla prima «recita» - da esperto cestista - tra i fan brindisini, e non solo.

Nelle fila marchigiane l’altamurano Nicolò Basile. Il diciannovenne iniziato ai canestri dalla New Basket Altamura, allenato dal duo Larato-Laterza. A 13 anni passa alla Fortitudo Bologna, poi Forlì, ora Pesaro. È il terzo pugliese nella storia del Pesaro dopo Walter Magnifico e Beppe Natali.

Il giovane è attorniato dagli italiani Musso, Raspino, Crow, Tortù, insieme ai rookie Ross, Reddic, Judge, Williams, Myles. La società pesarese ha scelto il 5 + 5 come altri sette club. Tra queste compagini solo il Reggio Emilia è squadra competitiva. Niente spese pazze per i pesaresi di coach Sandro Dell’Agnello, affidamento ad un «10» giovane, pertanto i compagni di Massimo Bulleri possono essere considerati favoriti nella prima al «Pentapalasport».

Nella serie A2 Silver esordio interno per l’Olimpia Bawer Matera del tecnico Di Lorenzo. Voglia di avallare il successo di Piacenza incontrando i teatini di coach Galli. Greene, Baldasso, Falluca, Bonessio, Richard, il quintetto iniziale materano, con il Chieti temibile sia per il duo statunitense Sollazzo-Saffold, sia per la presenza dei conosciuti Monaldi, Ancellotti, Cardillo, cestisti di società (Bari-Corato) cancellate in diversi modi dall’albo nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400