Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 02:58

Torna Sciaudone con i suoi selfie «Creano empatia»

BARI – E' tornato a fare i selfie come nello scorso campionato ma il clima intorno al Bari è differente: c'è meno entusiasmo per l’avvio a singhiozzo della stagione. Il centrocampista: I selfie – ha detto – servono per ricreare empatia intorno alla squadra. Con l’ultimo che ho postato ho voluto dimostrare che il gruppo è compatto. Perchè sono meno social? Qualche tifoso mi ha suggerito 'meno selfie, e più fattì..."
Torna Sciaudone con i suoi selfie «Creano empatia»
BARI – E' tornato a fare i selfie come nello scorso campionato ma il clima intorno al Bari è differente: c'è meno entusiasmo per l’avvio a singhiozzo della stagione. Daniele Sciaudone ha così spiegato di essere tornato a pubblicare foto sulla sua pagina Facebook: "I selfie – ha detto – servono per ricreare empatia intorno alla squadra. Con l’ultimo che ho postato ho voluto dimostrare che il gruppo è compatto. Perchè sono meno social? Qualche tifoso mi ha suggerito 'meno selfie, e più fattì...".

Sciaudone sta trattando il rinnovo del contratto, anche se non c'è alcuna certezza sui tempi della formalizzazione di un nuovo accordo: "Se ne occupa il mio procuratore (Romualdo Corvino ndr). Io penso al Bari ma confermo che sono legatissimo a questa piazza". Sulle difficoltà incontrate dai pugliesi, la mezzala ha puntualizzato: "La passata stagione abbiamo fatto bene perchè non c'erano pressioni. Non cerchiamo alibi, ma vincere un campionato di B è difficilissimo, basta rivedere la storia dell’Empoli tra i cadetti negli ultimi anni".

Per il centrocampista, tra gli altri motivi delle prime grigie prestazioni vi sono il fatto che “il 70% della squadra è cambiato rispetto all’anno scorso, che la squadra i metodi e gli allenamenti sono nuovi e vogliamo essere un Bari da alta classifica e ci stiamo impegnando per questo". Infine, una riflessione sul Catania, prossimo avversario. "Troveremo un clima rovente al Massimino. Ma in questo caso le pressioni saranno tutte per i siciliani. L’arciere Calaiò? – ha detto riferendosi all’esultanza dopo il gol – Le mie frecce sono al carbonio. Più dure ed efficaci".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione