Giovedì 16 Agosto 2018 | 12:07

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Pallavolo - Taranto, dieci con lode

A1 maschile: dopo il decimo tiebreak della stagione, la Prisma (ora sesta) ha la meglio su Padova. Prossimo turno: Modena-Taranto (lunedì). In A2, vince facilmente il Castellana. Perdono Taviano, Modugno-Noicattaro (al 5°) e Bari. A1 donne: Santeramo da 2-0 a 2-3 contro Jesi. Altamura mercoledì a Perugia
PRISMA TARANTO-ANTONVENETA PADOVA 3-2

TARANTO: Vicini (L), Ricciardello ne, De Palma, Valdir 1, Patriarca 11, Castellano, Nuti 1, Vulin 8, Felizardo 9, Granvorka 19, Eden ne, Anderson 27. All. Vincenzo Di Pinto.
PADOVA: Garghella (L), De Togni 8, Baggio ne, Jago 1, Quarti, Esko 4, Andrae 10, Tovo, Tamburo ne, Pampel 12, Kromm 14, Piscopo 11. All. Luigi Schiavon.
ARBITRI: Caldarola di L'Aquila, Ippoliti di Pescara.
NOTE: parziali 23-25, 25-16, 20-25, 25-21, 15-9. Durata set:32', 25', 29', 27', 14' per un totale di due ore e 7 minuti. Taranto: attacco 52%, muri vincenti 7, ace 8, battute sbagliate 21, ricezione positiva 85% (perfetta 62%). Padova: attacco 44%, muri vincenti 6, ace 3, battute sbagliate 13, ricezione positiva 80% (perfetta 60%). Spettatori 1300. Mvp della gara Frantz Grancorka (Prisma Taranto).

TARANTO - Nel decimo tie-break stagionale, la Prisma batte l'Antonveneta, in un match deciso sopratutto dall'attacco e dal muro, mentre i veneti lamentano una difesa imperfetta in alcuni momenti chiave.
La partenza del primo set è per Taranto che, guidata da Anderson, va sull'8-6 del primo time-out e allunga sul 9-6. Padova però è in partita e rosicchia lentamente sino a pareggiare (12-12) con un muro di Piscopo che sbarra la strada all'opposto brasiliano. Sul 18-16 per la Prisma Schiavon effettua il doppio cambio inserendo Jago e Quarti: ed è pareggio 18-18. Rientrano De Togni e Andrae (mentre Di Pinto tenta Castellano) e Padova passa avanti 19-21, allungando 20-23 con un muro di Esko su Patriarca. L'Antonveneta conquista allora tre set ball (21-24), la Prisma (paga un 35% in attacco) ne annulla due ma sul terzo Vulin tira fuori.
La ripartenza è equilibrata ma con Taranto che, come una fotocopia del primo set, si porta sul 9-6 con due colpi di fila di Anderson; il parziale però viene dilatato sino al 12-6, con un ace di Felizardo e un punto di Anderson. In mezzo ci sono due time-out di Schiavon. Ma Taranto doppia ancora gli avversari sul 16-8. I rossoblu filano via lisci sul 20-11 firmato da Felizardo. Patriarca realizza il 24-15, servendo per il primo di nove set ball; la Prisma chiude sul secondo con Anderson, scrivendo un incredibile 90% di squadra in attacco in questo parziale.
Si riparte con un punto a punto spezzato dal tentativo di fuga di Padova (4-6 con errore al servizio di Anderson) subito annullato da un ace di Granvorka e da due bordate di dell'opposto brasiliano: 8-6. Ma Padova c'è e recupera passando avanti 10-11 con Esko. Nessuna delle due contendenti riesce a scattare, così Taranto è sul 16-15 alla seconda sospensione. Al rientro, però, l'Antonveneta piazza un break di 4-0 coronato da un muro di Kromm su Anderson che vale il 16-19. Padova tiene il vantaggio e chiude il terzo set con due punti consecutivi di Andrae.
Il quarto parziale vede subito Taranto portarsi avanti, sostenuto sopratutto da Anderson: al 9-5 fa seguito il 12-8. Ma la Prisma è troppo incostante, così Padova ci mette poco a recuperare, pareggiando sul 14-14 con un servizio flottante di De Togni sul quale Patriarca sbaglia la ricezione. Ospiti avanti 15-16 sul secondo time-out mentre Di Pinto prova a scuotere i suoi inserendo Valdir per Anderson. Il portoghese firma subito il sorpasso (17-16) e poi l'allungo sul 21-19 con un ace. E' ancora il servizio rossoblu a fare male, stavolta con Felizardo: due consecutivi per il 24-21 e per il punto che rimanda tutto al tie-break.
Si parte con Anderson di nuovo in campo e con lo scatto rossoblu sul 5-3 con un muro di Felizardo seguito da uno di Patriarca su Pampel per il 7-5. Il muro di Taranto continua a costruire punti, firmando il 10-6 che è la base per il successo che arriva su una ricezione errata dei veneti.
Di Pinto (all. Taranto): "Sono stati due punti d'oro, perché vinti contro un Padova che abbiamo affrontato nel loro miglior momento, anche perché, avendo le ultime cartucce da sparare, aveva un vantaggio mentale".
Schiavon (All. Padova): "Abbiamo giocato una buona partita per il nostro livello anche se potevamo fare qualcosa meglio in difesa. Loro ci hanno messo in difficoltà con gli attacchi e il servizio, ma sono abbastanza contento".


SERIE A1 - 8ª giornata di ritorno

Sisley Treviso - M.Roma Volley 1-3 (25-20, 23-25, 17-25, 21-25)
Itas Diatec Trentino - Bre Banca Lannutti Cuneo 0-3 (24-26, 22-25, 20-25)
RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Copra Berni Piacenza 3-2 (25-18, 16-25, 21-25, 25-18, 15-12)
Maggiora Latina - Tonno Callipo Vibo Valentia 2-3 (25-22, 23-25, 25-18, 21-25, 13-15)
Prisma Taranto - Antonveneta Padova 3-2 (23-25, 25-16, 20-25, 25-21, 15-9)
Marmi Lanza Verona - Lube Banca Marche Macerata 3-2 (25-21, 21-25, 22-25, 26-24, 15-13)
Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Cimone Modena 3-2 (23-25, 24-26, 25-18, 25-21, 17-15)

CLASSIFICA: Bre Banca Lannutti CN 48, M.Roma Volley 45, Sisley Treviso 42, Copra Berni Piacenza 40, RPA LuigiBacchi.it Perugia 36, Prisma Taranto 35, Cimone Modena 34, Acqua Paradiso Gabeca Mont. 33, Itas Diatec Trentino 33, Lube Banca Marche MC 25, Maggiora Latina 24, Marmi Lanza Verona 16, Antonveneta PD 16, Tonno Callipo Vibo Valentia 14.

PROSSIMO TURNO - 21/03 - Ore 20.30

Lube Banca Marche Macerata-Sisley Treviso
Bre Banca Lannutti Cuneo-RPA LuigiBacchi.it Perugia
Tonno Callipo Vibo Valentia-Itas Diatec Trentino
Copra Berni Piacenza-Marmi Lanza Verona
Antonveneta PD-Maggiora Latina
Cimone Modena-Prisma Taranto (22/3/2007)
M.Roma Volley-Acqua Paradiso Gabeca Montichiari

SERIE A2 - 11ª giornata di ritorno

Abasan Bari - Famigliulo Corigliano 1-3 (26-24, 18-25, 20-25, 14-25)
Fiorese Bassano - Premier Hotels Crema 3-1 (25-20, 21-25, 25-23, 30-28)
Materdomini Castellana - Monini Marconi Spoleto 3-0 (25-22, 25-16, 25-17)
Petrecca Isernia - Tiscali Cagliari 3-1 (25-22, 23-25, 25-18, 25-23)
Sparkling Milano - Edilesse Cavriago 3-0 (25-20, 26-24, 26-24)
Codyeco S.Croce - Modugno-Noicattaro 3-2 (23-25, 25-19, 25-23, 19-25, 15-11)
Esse-Ti Carilo Loreto - Agnelli Metalli Bergamo 3-1 (26-24, 20-25, 25-15, 25-18)
Framasil Pineto - Salento d'amare Taviano 3-0 (26-24, 25-18, 25-22)

CLASSIFICA: Sparkling Milano 56, Famigliulo Corigliano 52, Codyeco S.Croce 51, Framasil Pineto 50, Materdomini Castellana 49, Premier Hotels Crema 48, Fiorese Bassano 41, Petrecca Isernia 40, Tiscali Cagliari 39, Salento d'amare Taviano 39, Esse-Ti Carilo Loreto 36, Monini Marconi Spoleto 33, Edilesse Cavriago 29, Modugno-Noicattaro 28, Abasan Bari 22, Agnelli Metalli Bergamo 11.

PROSSIMO TURNO - 25/03 - Ore 18

Materdomini Castellana-Codyeco S.Croce
Salento d'amare Taviano-Modugno-Noicattaro
Monini Marconi Spoleto-Abasan Bari
Famigliulo Corigliano-Fiorese Bassano
Premier Hotels Crema-Framasil Pineto
Edilesse Cavriago-Petrecca Isernia
Agnelli Metalli Bergamo-Sparkling Milano
Tiscali Cagliari-Esse-Ti Carilo Loreto

A1 DONNE - 4ª GIORNATA DI RITORNO

Minetti Infoplus Vicenza - Scavolini Pesaro 0-3 (21-25, 12-25, 20-25)
Megius Volley Padova - PlayRadio Foppapedretti Bergamo 1-3 (19-25, 25-23, 20-25, 23-25)
Rebecchi Cariparma Piacenza - Sant'Orsola Asystel Novara 1-3 (19-25, 21-25, 25-17, 25-27)
Despar Perugia - LinesEcocapitanata Altamura (21/3, 20:30)
Tena Santeramo - MonteSchiavo B.Marche 2-3 (27-25, 25-18, 17-25, 14-25, 10-15)
Tecnomec Forlì - Bigmat SanPaolo Chieri 1-3 (26-24, 28-30, 19-25, 21-25)

SANTERAMO-JESI 2-3 (27-25, 25-18, 17-25, 14-25, 10-15)

TENA SANTERAMO: Boteva, Willoughby 5, Benedito 12, Melean, Dushkyevich 13, Cicolari 12, Porzio (L), Luraschi 4, Marulli 14, Livingston 10. Non entrati Rodrigues, Mataloni. All. Ferrari Tommy.
MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI: Petkova 13, Giogoli, Marinova 2, Rinieri 19, Bown 30, Zilio (L), Travaglini, Calloni 8, Cella 14. Non entrati Togut, Pereira De Carvalho, Padua. All. Abbondanza Marcello.
ARBITRI: Francesco Piersanti, Giovanni Rossi.
NOTE: Spettatori 1200, incasso 3100, durata set: 28', 23', 24', 22', 14'; tot: 111'.

CLASSIFICA: Sant'Orsola Asystel Novara 42, PlayRadio FoppapedrettiBG 38, MonteSchiavo B.Marche 34, Scavolini Pesaro 34, Despar Perugia 30, Megius Volley Padova 17, Minetti Infoplus Vicenza 16, Bigmat SanPaolo Chieri 16, Tena Santeramo 14, LinesEcocapitanata Altamura 12, Rebecchi Cariparma PC 9, Tecnomec Forlì 5. Note: 1 Incontro in meno: Despar Perugia, LinesEcocapitanata Altamura.

PROSSIMO TURNO - 25/03 - Ore 18.00

Scavolini Pesaro-Sant'Orsola Asystel Novara (24/3, Ore 16)
PlayRadio Foppapedretti Bergamo-Minetti Vicenza (20/3,20:30)
MonteSchiavo B.Marche-Despar Perugia
Bigmat SanPaolo Chieri-Tena Santeramo
Tecnomec Forlì-Rebecchi Cariparma Piacenza
LinesEcocapitanata Altamura-Megius Volley Padova

A2 DONNE - 3ª giornata di ritorno

Unicom Starker Kerakoll Sassuolo-Riso Scotti Pavia 3-0 (26-24, 25-23, 25-18)
BrunelliVolley Nocera Umbra - Pallavolo Reggio Emilia 3-1 (20-25, 25-22, 25-20, 25-17)
Yamamay Busto Arsizio - Zoppas Industries Conegliano 3-0 (25-23, 25-23, 26-24)
La Lupa Copra Piacenza - Magic Pack Esperia Cremona 0-3 (21-25, 26-28, 23-25)
Sea Grossi Lam Urbino - Europea 92 Isernia 3-2 (25-21, 30-32, 19-25, 25-12, 16-14)
Lamaro Roma - MarcheMetalli Hik Castelfidardo 3-0 (25-23, 25-22, 25-20)
All-Fin Volta Mantovana - 1 Classe Bbc Roma 3-0 (25-18, 25-17, 25-20)
Mancini Iveco Castellana Grotte-Original Marines Arzano 3-1 (26-24, 23-25, 25-12, 25-20)

CLASSIFICA: Yamamay Busto Arsizio 42, Lamaro Roma 40, Unicom Starker Kerakoll S. 35, BrunelliVolley Nocera Umbra 35, Riso Scotti pavia 33, Magic Pack Esperia Cremona 29, All-Fin Volta Mantovana 29, Original Marines Arzano 27, Zoppas Industries Coneglian 26, MarcheMetalli Hik Castelfid 26, Pallavolo Reggio Emilia 24, Mancini Iveco Cast.Grotte 24, Europea 92 Isernia 20, 1 Classe Bbc Roma 20, La Lupa Copra Volley PC 17, Sea Grossi Lam Urbino 5.

PROSSIMO TURNO - 21/03 - Ore 20.30

Riso Scotti Pavia-Yamamay Busto Arsizio
MarcheMetalli Hik Castelfid-Europea 92 Isernia
BrunelliVolley Nocera Umbra-Sea Grossi Lam Urbino
Original Marines Arzano-1 Classe Bbc Roma
Lamaro Roma-Mancini Iveco Cast.Grotte (20/3/2007)
Magic Pack Esperia Cremona-Unicom Starker Kerakoll Sassuolo
Pallavolo Reggio Emilia-All-Fin Volta Mantovana
Zoppas Industries Conegliano-La Lupa Copra Volley Piacenza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato
e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 

PHOTONEWS