Cerca

Calcio / Serie B - Lecce contro il Modena soffre e vince

Risultato finale 1-0 per la squadra di Papadopulo (rete di Valdes nella prima mezz'ora del primo tempo) • I risultati dell'8ª giornata di ritorno (29ª) • La classifica provvisoria • La classifica provvisoria cannonieri • Le partite del prossimo turno
LECCE - MODENA 1-0 (1-0 già dopo il 1° tempo)

• LECCE (3-5-2): Rosati, Polenghi, Diamoutene, Cottafava, Valedes, Munari, Zanchetta (7' st Juliano), Vives, Giuliatto, Tulli (30' pt Herzan, 1' st Vascak), Tiribocchi. (Petrachi, Osvaldo, Arrieta, Schiavi). All.Papadopulo.

• MODENA (4-4-2): Frezzolini, Antonazzo, Frey, Rossi, Tamburini, Abate, Luisi, Longo (32' st Sforzini), Pinardi, Virdis (9' st Colacone), Bruno. (Narciso, Ricchi, Baldo, Lazzari, Morselli). All.Mutti.

• Arbitro: Lena di Ciampino.

• Reti: nel pt 24' Valdes.
• Angoli: 8-7 per il Modena.
• Recupero: 1' e 4'.
• Ammoniti: Luisi, Munari, Cottafava e Juliano per gioco falloso.
• Spettatori 4.650 con un incasso ai botteghini di 13.480 euro.
Calcio - Jaime Valdes LECCE - Una sofferta quanto preziosa vittoria sul Modena, in un aspro confronto diretto, consente al Lecce di tirare il fiato e di allontanarsi dalla zona retrocessione. Non è stata una bella partita, anzi. Si è andati avanti sino alla fine con un gioco costantemente spezzettato e con ripetuti interventi arbitrali, ma alla fine il Lecce è riuscito a mettere all'incasso la rete di Valdes e a resistere anche al disperato pressing finale degli ospiti.
Il risultato è stato sbloccato al 24' dal cileno con un'azione personale: ricevuta palla da Tulli, ha scavalcato in successione Tamburini e Longo insaccando con un gran tiro sotto la traversa. Il gol del Lecce è giunto un minuto dopo che la squadra giallorossa era stata salvata dal portiere Rosati (che ha sostituito l'infortunato Pavarini) su tiro di Tamburini. Lo stesso Rosati aveva ancora vietato in precedenza all'ex Pinardi di beffare la formazione locale.
Sino al momento del gol del vantaggio salentino, il Modena era apparso più insidioso e manovriero del Lecce anche se, a parte i due salvataggi del portiere locale, aveva concretizzato poco e male in fase offensiva. Ottenuto il gol del vantaggio e resosi conto che a centro campo il Modena aveva un miglior controllo del gioco, l'allenatore dei giallorossi Papadopulo ha cercato di correggere l'assetto tattico, richiamando in panchina l'attaccante Tulli e inserendo il centrocampista Herzan, con conseguente spostamento di Valdes in posizione più avanzata.
I centrocampisti del Modena hanno avuto meno libertà di azione ed anche il contropiede emiliano è apparso meno fluido di quanto lo era stato nel primo tempo; comunque il ritmo della gara si è mantenuto su livelli piuttosto blandi e le squadre hanno cercato la soluzione con qualche colpo a sorpresa più che su azioni veloci ed elaborate. In una di queste azioni di contropiede, il Lecce è andato vicino al raddoppio con Vives che, servito da Valdes, ha mandato il pallone a sbattere sul palo sinistro della porta del Modena.
A 10 minuti dal termine, poi, l'arbitro Lena ha "graziato" i leccesi sorvolando su un mani di Diamoutene in area di rigore. Né ha saputo approfittarne, per suggellare il risultato, Tiribocchi che, al 39°, solissimo, ha sciupato l'irripetibile occasione calciando alto. Poi il vertiginoso finale con la difesa leccese che ha respinto il disperato quanto inutile attacco del Modena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400