Cerca

Il Motomondiale riparte dal GP del Qatar

La gara di sabato sarà la prima di diciotto, da disputarsi in tredici Paesi, che assegneranno il titolo iridato della MotoGP. Dopo un lustro di dominio, Rossi partirà con il ruolo di sfidante, mentre toccherà a Hayden difendere il numero uno. Si comincia anche in 250 e 125 • Il calendario
LOSAIL (QATAR) - L'inverno è passato e con esso la serie di test privati ed ufficiali, ora è giunto il momento di fare sul serio. Da giovedì 8 marzo, il Motomondiale di velocità accende i motori per il via della stagione 2007 in Qatar. La gara di sabato sarà il primo di diciotto Grand Prix in tredici Paesi e quattro continenti che decideranno il destino del titolo iridato della MotoGP. Dopo un lustro di assoluto dominio Valentino Rossi partirà con il ruolo di sfidante, mentre toccherà a Nicky Hayden difendere il numero uno che porta sul cupolino. Lo statunitense, pur essendo il campione in carica non è il favorito. I bookmaker e non solo loro, prevedono una lotta tra Rossi ed il suo compagno di squadra, lo spagnolo Dani Pedrosa. A Jerez de la Frontera sono stati i grandi protagonisti dei 40' con le gomme da qualifica, con il pilota della Honda HRC dietro al pesarese. La Yamaha, poi, ha piazzato anche l'altra YZR-M1, quella di Colin Edwards.
Insomma, la 800 cc. della casa dei tre diapason sembra gaì a punto per questa nuova avventura. Il nuovo regolamento prevede un serbatoio ridotto a 21 litri di capacità e un massimo di 31 gomme (14 anteriori e 17 posteriori) per pilota nel weekend di gara, aggiungerà certamemte maggiore pressione ai Team ma darà anche pi suspence per le migliaia di appassionati. La novità della vigilia è l'accordo di sponsorizzazione biennale del team ufficiale Yamaha da parte della Fiat. A parte i due team ufficiali Honda e Yamaha, grandi speranze di essere subito protagonisti anche per la Ducati Marlboro con Loris Capirossi ed un Casey Stoner apparso subito a proprio agio con la GP07 di Borgo Panigale. Ducati sempre velocissime e ricche di cavalli e, si spera, quest'anno, finalmente in grado di scaricarli interamente a terra, anche grazie agli pneumatici Bridgestone. Stesso «gommista» anche per la Gresini Honda con Marco Melandri e Toni Elias che con la nuova RC212V della casa dell'ala dorata, proprio a Losail nei test di un mese fa e nei primi giorni a Jerez, avevano fatto vedere significativi progressi.
Ma Il Motomondiale non è solo la «MotoGP», da Losail, infatti, prende il via anche il campionato (in 17 GP, visto che a Laguna Seca gareggiano solo le 4 Tempi, ndr) delle altre due classi. In 125 cc., con il campione in carica Alvaro Bautista emigrato nella «due-e-mezzo» caccia al nuovo possibile protagonista. Di certo, già in Qatar sarà una gara molto combattuta, con Aprilia, Honda, KTM e Derbi a sfidarsi. In 250, invece, Jorge Lorenzo, forte della bella stagione 2006 che l'ha visto coronare il sogno mondiale, parte con il ruolo di protagonista. Molti gli sfidanti, dallo stesso Bautista, ai nostri Andrea Dovizioso e Alex De Angelis. Il forlivese con la Honda ed il sanmarinese ancora con la moto di Noale. Interessante vedere cosa farà la Gilera con Locatelli e Simoncelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400