Cerca

Vincenzo Matarrese: «A fine stagione vendo il Bari»

Il presidente: «Abbiamo raggiunto livelli intollerabili fuori dalla norma. Perciò non ritengo di poter continuare così. Chi contesta «non è all'altezza di comprendere le difficoltà del calcio. A fine stagione lascerò la società, ma non la svenderò» • L'analisi - Può lasciare da grande presidente
BARI - «A Bari abbiamo raggiunto livelli intollerabili fuori dalla norma. Perciò non ritengo di poter continuare così. A fine stagione Matarrese lascerà la società, ma non la svenderà». Il presidente del Bari, Vincenzo Matarrese, dopo le dure contestazioni degli ultras (tra l'altro gli hanno augurato anche la morte) a seguito del mancato rafforzamento della squadra nel mercato di gennaio, ed alla successiva crisi di gioco e risultati che ha portato all'esonero di Rolando Maran ed all'ingaggio di Beppe Materazzi, ha annunciato in una intervista al Corriere del Mezzogiorno (edizione barese) che a fine campionato lascerà la società.
Matarrese sostiene che chi contesta «non è all'altezza di comprendere le difficoltà che sta attraversando il mondo del calcio. Si investe nel pallone non per guadagnare ma per pura passione». In questo contesto esclude il passaggio del timone della società al figlio Salvatore: «Non ci sarà un altro Matarrese alla guida del Bari. Salvatore rimarrà in azienda. È una scelta sofferta che amareggia anche i miei fratelli. A fine stagione la famiglia si riunirà e deciderà di vendere. Ma un dato è certo: non regalerò mai il Bari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400