Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 17:50

Pallavolo / A1 maschile - Prisma in continua ascesa

Gli ionici s'impongono al quinto set contro Roma alla fine di una gara tiratissima. Nel prossimo weekend c'è la Coppa Italia. In A2, si salva (al tiebreak) solo il Modugno-Noicattaro. Perdono le altre pugliesi. A1 donne: sconfitte nette per Altamura e Santeramo. A2: Castellana vittorioso
PRISMA TARANTO-M ROMA VOLLEY 3-2

TARANTO: Ricciardello (L), De Palma 5, Valdir, Patriarca 13, Castellano 13, Vulin 11, Felizardo 7, Granvorka 32, Eden ne, Anderson 2. All. Vincenzo Di Pinto.
ROMA: Mastrangelo 11, Henno (L), Savani 19, Tofoli 3, Gatin ne, Zaytsev, Molteni 8, Rosalba 3, Hernandez 26, Kooistra 17, Giretto ne, Romero ne. All. Roberto Serniotti.
ARBITRI: Paolo Barbero di Genova, Roberto Locatelli di Trento.
NOTE: parziali 25-23, 23-25, 25-22, 20-18. Durata set: 25', 27', 27', 27', 23' per un totale di due ore e 9 minuti. Taranto: attacco 51%, muri vincenti 13, ace 11, battute sbagliate 18, ricezione positiva 74% (perfetta 55%). Roma: attacco 57%, muri vincenti 13, ace 9, battute sbagliate 26, ricezione positiva 77% (perfetta 61%). Spettatori 2000. Mvp della gara Juan Manuel De Palma (Prisma Taranto).

TARANTO - La Prisma vince una gara dalle mille emozioni, battendo l'emergenza e una Roma dal rendimento troppo altalenante. Già senza Nuti (varicella) e Anderson (ancora fermo per la contrattura alla spalla destra), Di Pinto deve fare a meno anche di Vicini, influenzato: nel ruolo di libero c'è il giovane schiacciatore messinese Ricciardello. Serniotti schiera invece la diagonale Tofoli-Hernandez, gli schiacciatori Savani e Molteni, i centrali Mastrangelo e Kooistra e il libero Henno. Roma ci mette poco a scattare, portandosi sul 6-8 della prima sospensione e poi sul 7-11 su un errore di Granvorka, nuovamente nel ruolo di opposto. Taranto però prova a tenere sopratutto con Castellano (muro e ace per il 12-13), ma i capitolini sono di nuovo avanti (12-16) sul secondo time-out tecnico. Di Pinto prova allora a valutare le condizioni di Anderson, che entra sul 17-20 ma è costretto ad uscire subito dopo. Intanto è Granvorka che con due ace porta il punteggio sul 20-21, mentre è Castellano a pareggiare (21-21) con un muro su Savani: ma il parziale di 5-0 (22-21) lo completano un altro punto al servizio di Granvorka e due muri di Castellano e Felizardo.
Il buon momento di Taranto non si arresta con l'avvio del secondo set: l'8-6 è firmato da Granvorka e Castellano, mentre dall'altra parte della rete sono Savani e Hernandez a far vedere le cose migliori. La ricezione dei romani però non è perfetta e la Prisma ne approfitta allungando sul 14-10 sul quale Serniotti richiama i suoi. La reazione nero-verde c'è: il break di 3-0 (14-13) porta il nome di Hernandez, che fa male col servizio. Taranto tiene il cambio palla sino al 20-19, quando un attacco fuori di Felizardo vale il pareggio: 20-20 e il successivo vantaggio (21-22) su un altro errore in attacco, stavolta di Patriarca. E' infine il servizio di Hernandez a guidare il pareggio della M Roma.
Avvio equilibrato nella terza frazione: Taranto passa avanti 8-7 e allunga 11-8 (time-out di Serniotti) con un siluro al servizio di Granvorka. Lo segue un muro di Felizardo (12-8) mentre Rosalba entra al posto di Savani. Ma il vero trascinatore è sempre il francese della Prisma (16-12): Taranto trova punti anche in Vulin, mentre il PalaFiom si scalda sul 20-15. Mastrangelo tenta il recupero (ace per il 23-19), subito seguito da Kooistra: 23-20 e 23-21 su un muro punto di Molteni. Il recupero dei nero-verdi non sbarra però la strada ai tarantini.
Roma parte a razza nel quarto set: un ace di Mastrangelo e un colpo di Kooistra valgono il 4-8. Il break viene spezzato da Patriarca sul 4-10. Ma Di Pinto inserisce Anderson che colpisce subito a muro, mentre Granvorka e Patriarca lo seguono: 11-14 e svantaggio dimezzato. Roma cresce in copertura (13-18), ma Taranto trova un Vulin che cresce pian piano: parziale di 3-0 e 16-18 con Anderson. La rimonta di Taranto viene completata sul 21-21 con il nono ace di Granvorka. Ma Roma rimanda tutto al tie-break.
Nel quinto set rientra Castellano per Anderson, ma è De Palma (partita da incorniciare) a colpire a muro per il 2-1 che diventa 6-5 con Granvorka e 7-5 con un ace di De Palma sul quale la colpa è però di Roma. Il pareggio romano (9-9) è di Kooistra al servizio. Roma passa avanti 10-11 con Molteni ma è equilibrio assoluto, con vantaggi interminabili: la spunta Taranto al termine di un'emozione senza fine.
Di Pinto (all. Taranto): «Dovevamo confermare le cose buone fatte in emergenza ma poi abbiamo avuto una settimana di super emergenza. Ce la siamo giocata punto su punto: sono partito con la migliore formazione possibile perché volevo iniziare bene; contro Roma se parti male, loro ti ammazzano». Serniotti (all. Roma): «Mi ha soddisfatto il fatto che in una serata complicata siamo arrivati ad un passo dalla vittoria. Però alle prime difficoltà ci siamo innervositi e abbiamo trascurato gli aspetti sui quali in settimana avevamo preparato la partita».

SERIE A1 - 6ª Giornata di ritorno

Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Sisley Treviso 0-3 (21-25
Bre Banca Lannutti Cuneo - Antonveneta Padova 3-1 (23-25, 25-19, 25-18, 25-21)
Cimone Modena - Copra Berni Piacenza 0-3 (22-25, 26-28, 22-25)
Marmi Lanza Verona - Maggiora Latina 3-1 (25-21, 27-25, 21-25, 25-20)
Itas Trentino - Lube Macerata 3-1 (25-16, 25-15, 26-28, 25-18)
RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Callipo Vibo Valentia 3-0 (25-22, 25-22, 25-18)
Prisma Taranto - M.Roma Volley 3-2 (25-23, 23-25, 25-22, 23-25, 20-18)

CLASSIFICA: Bre Banca Lannutti CN 42, Sisley Treviso 40, M.Roma Volley 39, Copra Berni Piacenza 36, Itas Diatec Trentino, Cimone Modena 33, Prisma Taranto 32, RPA-LuigiBacchi.it Perugia 31, Acqua Paradiso Gabeca Mont. 31, Maggiora Latina 23, Lube Banca Marche MC 21, Marmi Lanza Verona 14, Tonno Callipo Vibo Valentia 12, Antonveneta PD 12. Note: 1 Incontro in meno: Sisley Treviso, Acqua Paradiso Gabeca Mont., Itas Diatec Trentino, Lube Banca Marche MC.

PROSSIMO TURNO - 11/03 - Ore 18

Tonno Callipo Vibo Valentia-Bre Banca Lannutti Cuneo
Sisley Treviso-Prisma Taranto (Ore 18, Diretta SKY Sport 2)
Copra Berni Piacenza-Itas Diatec Trentino
Lube Banca Marche Macerata-Maggiora Latina
Antonveneta Padova-Acqua Paradiso Gabeca Montichiari
Cimone Modena-RPA-LuigiBacchi.it Perugia (14/3, Ore 20:30)
M.Roma Volley-Marmi Lanza Verona

SERIE A1 DONNE - 6ª Giornata di Ritorno


SCAVOLINI-LINES ECOCAPITANATA 3-0 (25-15, 25-19, 25-18)

SCAVOLINI PESARO: Berg 2, Maculewicz 11, Steinbrecher 8, Dall'ora, Di Iulio 1, Costagrande 12, Tavares De Castro 20, Guiggi 6, Puerari (libero), Muri. Non entrati Lunghi. Allenatore: Guimaraes.
LINES ECOCAPITANATA ALTAMURA: Aldrich 9, Menchova 5, Romanò 5, Cruz 7, Gligorovic 1, Mezzapesa 1, Kahumoku 1, Voronina 9, Pilota (libero). Non entrati: Savostianova, Kovacova, Gaggiotti. Allenatore: Guidetti. ARBITRI: Gabriele Balboni, Marco Cerquoni. NOTE: durata set: 21', 25', 22'; tot: 68'.

TENA SANTERAMO-MEGIUS 0-3 (19-25, 20-25, 21-25)

TENA SANTERAMO: Boteva 2, Willoughby 6, Benedito, Melean, Dushkyevich 6, Cicolari 13, Porzio (libero), Luraschi 4, Marulli 11, Livingston 4. Non entrati Rodrigues, Mataloni. Allenatore: Salvagni.
MEGIUS VOLLEY PADOVA: Pachale 15, Rosso 8, Leggeri, Buckova 6, Sangiuliano, Centoni 8, Mifkova, Barbieri (libero), Nikolic 16. Non entrati: Boscoscuro. Allenatore: Micelli.
ARBITRI: Sandro La Micela, Roberto Boris.
NOTE: Spettatori 870, incasso 2500, durata set: 24', 26', 26'; tot: 76'.

A1 DONNE - Seconda giornata di ritorno

Sant'Orsola Asystel Novara - Minetti Infoplus Vicenza 3-0 (25-22, 25-22, 25-12)
Scavolini Pesaro - LinesEcocapitanata Altamura 3-0 (25-15, 25-19, 25-18)
PlayRadio Foppapedretti Bergamo - Tecnomec Forlì 3-0 (25-19, 25-22, 25-21)
Bigmat SanPaolo Chieri - Despar Perugia 0-3 (18-25, 22-25, 20-25)
MonteSchiavo B.Marche - Rebecchi Cariparma Piacenza 3-0 (25-22, 25-17, 25-20)
Tena Santeramo - Megius Volley Padova 0-3 (19-25, 20-25, 21-25)

CLASSIFICA: Sant'Orsola Asystel Novara 36, PlayRadio FoppapedrettiBG 32, MonteSchiavo B.Marche 30, Scavolini Pesaro 30, Despar Perugia 27, Megius Volley Padova 16, Minetti Infoplus Vicenza 14, Tena Santeramo 13, LinesEcocapitanata Altamura 12, Bigmat SanPaolo Chieri 10, Rebecchi Cariparma PC 9, Tecnomec Forlì 5.

PROSSIMO TURNO - 11/03 - Ore 17.30

PlayRadio Foppapedretti Bergamo-Tena Santeramo
Scavolini Pesaro-MonteSchiavo (10/3, ore 18, Dir. Rai Sat)
Sant'Orsola Asystel Novara-Tecnomec Forlì (10/3, ore 20:30)
LinesEcocapitanata Altamura-Bigmat SanPaolo Chieri
Despar Perugia-Rebecchi Cariparma P (10/3, Ore 15)
Minetti Infoplus Vicenza-Megius Volley Padova (Ore 18:30)

A2 DONNE - 1ª Giornata di Ritorno

Yamamay Busto Arsizio - Magic Pack Esperia Cremona 3-1 (25-20, 25-14, 20-25, 25-23)
Sea Grossi Lam Urbino - Unicom Starker Kerakoll Sassuolo 2-3 (25-23, 27-29, 16-25, 25-23, 8-15)
La Lupa Copra Piacenza - MarcheMetalli Hik Castelfidardo 1-3 (17-25, 21-25, 38-36, 25-27)
BrunelliVolley Nocera Umbra - Original Marines Arzano 3-0 (25-18, 25-19, 25-20)
All-Fin Volta Mantovana - Europea 92 Isernia 3-0 (27-25, 25-21, 25-19)
Pallavolo Reggio Emilia - 1^ Classe Bbc Roma 3-0 (25-23, 25-17, 25-17)
Mancini Iveco Castellana Grotte - Zoppas Conegliano 3-1 (25-20, 25-22, 18-25, 25-19)
Lamaro Roma - Riso Scotti Pavia 1-3 (19-25, 25-20, 22-25, 23-25)

CLASSIFICA: Yamamay Busto Arsizio 38, Lamaro Roma 36, Riso Scotti pavia 32, Unicom Starker Kerakoll S. 30, BrunelliVolley Nocera Umbra 29, MarcheMetalli Hik Castelfid 26, Pallavolo Reggio Emilia 24, Original Marines Arzano 24, Zoppas Industries Coneglian 24, All-Fin Volta Mantovana 24, Magic Pack Esperia Cremona 23, Mancini Iveco Cast.Grotte 21, 1 Classe Bbc Roma 17, Europea 92 Isernia 17, La Lupa Copra Volley PC 16, Sea Grossi Lam Urbino 3.

PROSSIMO TURNO - 11/03 - Ore 17.30

Europea 92 Isernia-Yamamay Busto Arsizio
Unicom Starker Kerakoll Sassuolo-La Lupa Copra Piacenza
MarcheMetalli Hik Castelfid-Brunelli Nocera Umbra
1^ Classe Bbc Roma-Mancini Iveco Castellana Grotte
Magic Pack Esperia Cremona-Sea Grossi Lam Urbino
Zoppas Industries Conegliano-Lamaro Roma
Original Marines Arzano-Reggio Emilia (10/3, Ore 20:30)
Riso Scotti Pavia-All-Fin Volta Mantovana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione