Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:27

Calcio - Materazzi disponibile: «A Matarrese non direi no»

È il favorito nella corsa per la sostituzione di Maran. Ammette un contatto recente con il Bari. Ma la scelta risente anche di altri aspetti e porta al possibile arrivo di Nicola Salerno, attuale ds del Foggia, ha un buon rapporto anche con Vavassori e Oddo. Ma la prima scelta dei Matarrese è Sonetti
Calcio Bari - Vincenzo MatarreseIn casa Materazzi hanno a che fare con un campione del mondo. Marco ha smentito gli scettici vincendo la Coppa del Mondo in Germania. Figuriamoci se il padre può avere difficoltà a rimettere in sesto una squadra di serie B. Beppe Materazzi è fiero del figlio ("sì, è vero, ha fatto bene") e sarebbe disposto, a sua volta, a zittire chi, tra i tifosi biancorossi, non vede di buon occhio un ritorno a Bari, nonostante sia stato il tecnico che ha riportato la città in serie A dopo la retrocessione con Platt.
Ufficialmente nega gli sia stata offerta la panchina di Maran, ma ammette di avere avuto recentemente contatti con la dirigenza: «A Bari - spiega - ho tanti amici: il presidente Matarrese e il consigliere Tony Sgobba su tutti. Ci sentiamo regolarmente, è un rapporto che non si è incrinato con la mia partenza. Nel caso me lo dovessero chiedere, non direi di no. Anche volendo, non potrei. Però spero resti Maran». Insomma, Materazzi è pronto a ritornare nel club dove una decina di anni fa fece faville con Carlo Regalia direttore sportivo.
Quella del ds è un'altra posizione da chiarire. Pari ha fallito, insieme con la società, il mercato di riparazione. Di sicuro questa sarà l'ultima stagione in Puglia. L'addio dovrebbe avvenire a fine campionato, nonostante la scelta del sostituto sia ancor più importante (e quindi impellente) rispetto all'avvicendamento tecnico perché per rifondare è necessario avere un uomo navigato, che sappia muoversi nel complicato mondo di giocatori, allenatori (e procuratori).
Si è fatto il nome di Nicola Salerno, ex di Messina e Cagliari, adesso al Foggia. Radiomercato dice che arriverà, ma appunto non da subito, visto che è legato alla società dauna. Nella prossima stagione, però, potrebbe raggiungere il capoluogo di regione, probabilmente portando con sé Nedo Sonetti, vecchio pallino del presidente Matarrese, assolutamente adatto, più di Valvassori e Oddo, a una piazza difficile come Bari.
Insomma, esautorato Pari, il destino di Maran è segnato, ma frenato dai possibili sviluppi. Gli scenari (considerando che ci si avvia a una rifondazione e senza dimenticare l'aspetto economico) sono due: prendere subito uno dei tecnici legati a Salerno oppure chiedere a Materazzi di traghettare il Bari fino alla fine del campionato. Senza la certezza del rinnovo, però. Sonetti, adesso ad Ascoli (ha un contratto fino a giugno; c'è un'opzione per il 2007-2008, ma a favore del tecnico) è la prima scelta.
G. Flavio Campanella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione