Cerca

Lega Dilettanti, Tisci si candida alla guida

BARI - Il presidente del Comitato regionale Puglia della Figc e componente del direttivo della Lnd, ha presentato oggi ufficialmente a Bari la propria candidatura come successore di Carlo Tavecchio alla guida della Lega che riunisce il calcio dilettantistico
Lega Dilettanti, Tisci si candida alla guida
BARI - Dopo Antonio Conte, primo ct meridionale della Nazionale, un presidente della Lega nazionale dilettanti del Sud: è questo l’obiettivo di Vito Tisci, presidente del Comitato regionale Puglia, che oggi ha ufficializzato la sua candidatura come successore di Carlo Tavecchio.

Giovedì scorso, per la partita dell’Italia contro l’Olanda al San Nicola, ha comunicato al presidente della Figc la volontà di candidarsi (ne ha discusso anche il consigliere federale Claudio Lotito) ed ora è sceso direttamente in campo con un programma che verrà completato ascoltando gli altri comitati regionali che sosterranno il suo progetto. Tisci punta a "proseguire l’opera meritoria di Tavecchio, non solo nei quindici mesi del prossimo mandato, ma con un respiro che guarda al successivo quadriennio". Tra i punti di forza della sua proposta c'è la scelta di "essere presente ogni settimana sul territorio, monitorando il lavoro dei comitati regionali", ma anche difendendo "il vincolo" sui calciatori dei club dilettantistici e investendo sulla formazione dei nuovi quadri dirigenti, sulla sicurezza negli impianti e sui controlli della salute degli sportivi.

Tornando sulle polemiche che hanno accompagnato l’elezione di Tavecchio, ha ribadito che "il presidente della Figc è da sempre impegnato in iniziative solidali, anche in altri continenti", mentre se dovesse diventare presidente della Lnd, vivai e giovani saranno tra le priorità. "Sono contro i parametri che obblighino i club a schierare Under in formazione, ma allo stesso tempo – ha spiegato – ritengo che i dirigenti dei club debbano farsi carico del rilancio del settore giovanile nelle formule che si individueranno come più opportune". "Sono un candidato che vuole unire – ha concluso Tisci – e spero che nella votazione del nuovo presidente della Lnd, prevista per il 10 novembre, si arrivi al termine di una campagna corretta e volta al bene del calcio dilettantistico italiano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400