Cerca

Pallavolo - Prisma sconfitta a Latina

Questa volta il Monday Night porta male a Taranto, che perde 3-1 e, per la prima volta nel girone di ritorno, non va a punti e scivola in nona posizione. Nella quinta giornata di ritorno c'è tra Prisma- RPA-LuigiBacchi.it Perugia, in programma domenica 18 febbraio alle ore 18 al PalaFiom
MAGGIORA LATINA-PRISMA TARANTO 3-1

LATINA: Latelli (L), Cricca, Bendandi, Fortunato 10, Damaro ne, Mattera 6, Vissotto 18, Mattioli ne, Grbic 11, Zanuto 13, Cipollari ne, Bjelica 6. All. Flavio Gulinelli.
PRISMA: Vicini (L), Ricciardello ne, De Palma, Valdir 7, Patriarca 7, Nuti 3, Vulin 15, Felizardo 11, Granvorka 16, Eden ne, Anderson 6. All. Vincenzo Di Pinto.
ARBITRI: Vittorio Sampaolo di Macerata, Massimo Cinti di Ancona.
NOTE: parziali 23-25, 25-21, 26-24, 25-21. Durata set: 28', 31', 32', 29' per un totale di 2 ore. Latina: attacco 47%, muri vincenti 15, ace 4, battute sbagliate 12, ricezione positiva 70% (perfetta 45%). Taranto: attacco 49%, muri vincenti 12, ace 5, battute sbagliate 19, ricezione positiva 66% (perfetta 36%). Spettatori 1600. Mvp della gara Zanuto Iorio Bruno Augusto (Maggiora Latina).

LATINA - Questa volta il Monday Night porta male alla Prisma che per la prima volta nel girone di ritorno non va a punti e scivola in nona posizione. Solite formazioni in campo, nessuna sorpresa sui due fronti. Il primo strappo è dei padroni di casa (8-6) che trovano i primi punti con Vissotto, mentre la Prisma stenta a decollare nel gioco. Nuti tiene in scia i suoi servendo spesso i centrali, ma Latina allunga 13-9 su un attacco errato di Anderson. I rossoblu però si riavvicinano 14-13 con due ace di Felizardo e Nuti, mentre è Anderson a pareggiare sul 15-15 e Granvorka a lanciare Taranto: 16-18. Con un muro di Patriarca cresce il gap: 18-21, ma la Prisma gioca ad alti e bassi così Latina rientra sul 22-23. Sul secondo set ball, però, Taranto porta il parziale a casa.
Riparte bene Taranto (muro di Anderson per l'1-3), Ma Latina risponde con Vissotto e Bjelica: 4-4. La Prisma ci riprova con Felizardo al servizio (4-6) e ancora pareggio della Maggiore: 6-6. Il gioco dei mini break prosegue con il primo vantaggio laziale sul 9-8 che diventa subito 10-8 a causa di una serie di disattenzioni della ricezione rossoblu. Il muro di Taranto dà una mano alla ricezione, ma Di Pinto decide di dare una scossa alla squadra togliendo Nuti e inserendo il palleggiatore di riserva De Palma, con Taranto che pareggia 15-15. E' però un attimo, perché il sestetto di Gulinelli allunga nuovamente (19-16) con un servizio di Vissotto e scatta (21-17) con un attacco errato di Anderson che in questo set ha solo il 13% di positività. Di Pinto intanto rimette Nuti e cambia Granvorka con Castellano, ma il set ha ormai preso la strada di Latina.
Inizio al top per la Maggiora nel terzo set che vola 6-2 con gli attacchi di Zanuto e Vissotto, mentre gli unici punti ionici sono di Granvorka: ed è 8-3 al primo time-out tecnico. La Maggiora continua ad essere concreta mentre la Prisma non trova strade. E Di Pinto ne prova un'altra: fuori Anderson per Valdir, che segna il punto del 12-7. L'ingresso del portoghese, che risponde alla grande, spiazza per un attimo i laziali (15-10 da 14-7), che però ritrovano quasi subito il ritmo (20-14). E invece Granvorka decide di cambiare registro: con 2 ace su tre servizi contribuisce al 6-1 di parziale che riapre il set sul 21-20 al quale fa seguito il pareggio: 22-22. Ma appena Taranto sembra poter effettuare il sorpasso, Granvorka manda fuori l'attacco sul secondo set ball per Latina.
Locali ancora avanti in avvio, ma un'ammonizione a Gulinelli, un block out di Valdir e un attacco di Vulin portano Taranto sull'8-7. La Prisma però rallenta nuovamente e dopo il pareggio sul 9-9 con un muro di Zanuto, la Maggiora piazza un parziale di 3-0 che vale il 14-11 sul quale Di Pinto chiama time-out. Cambia però poco e sul 16-11 torna in campo Anderson al posto di un ottimo Valdir. Il brasiliano dà la scossa: 6-1 e 17-17. Ma ancora una volta Taranto si ferma e Latina bissa il successo dell'andata. Questa volta, però, conquistando i 3 punti.
Prende il via mercoledì la prevendita per il match della quinta giornata di ritorno tra Prisma Taranto e RPA-LuigiBacchi.it Perugia in programma domenica 18 febbraio alle ore 18 al PalaFiom. Classici orari e modalità: tutte le mattine, da mercoledì fino a sabato, presso la sede della Cooperativa Prisma in via Minniti 73 dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Prevendita aperta anche al PalaFiom giovedì e venerdì pomeriggio (dalle 18.00 alle 20.00) e domenica mattina (10.30-12.30).
Il costo del biglietto è di 15 euro in tribuna centrale numerata e di 10 in tribuna centrale esterna; 10 euro anche per i distinti con i ridotti (dagli 11 ai 17 anni) al prezzo di 8 euro; sempre nei distinti l'ingresso è gratuito per i bambini fino a 10 anni di età.

SERIE A1 - 4ª Giornata di ritorno

Lube Banca Marche Macerata - Antonveneta Padova 3-1 (20-25, 25-21, 25-23, 25-20)
Bre Banca Lannutti Cuneo - Cimone Modena 3-0 (25-19, 25-17, 25-14)
Tonno Callipo Vibo Valentia - Copra Berni Piacenza 2-3 (18-25, 27-25, 22-25, 29-27, 13-15)
RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Paradiso Gabeca Montichiari 3-1 (25-16, 30-28, 23-25, 25-17)
Marmi Lanza Verona - Sisley Treviso 3-1 (25-19, 19-25, 25-21, 28-26)
Maggiora Latina - Prisma Taranto 3-1 (23-25, 25-21, 26-24, 25-21)
Itas Diatec Trentino - M.Roma Volley 3-0 (25-20, 25-21, 25-18)

CLASSIFICA: Bre Banca Lannutti CN 36, M.Roma Volley 35, Sisley Treviso 35, Cimone Modena 33, Copra Berni Piacenza 30, Itas Diatec Trentino 29, Acqua Paradiso Gabeca Mont. 29, RPA-LuigiBacchi.it Perugia 28, Prisma Taranto 27, Maggiora Latina 23; Lube Banca Marche MC 21, Antonveneta PD 11, Marmi Lanza Verona 10, Tonno Callipo Vibo Valentia 10.

PROSSIMO TURNO - 18/02 - Ore 18

Copra Berni Piacenza-Lube Macerata (Ore 18:5 diretta SKY 2)
Antonveneta Pd-Callipo V.Valentia (19/2, 20:30 dir. SKY 2)
M.Roma Volley-Cimone Modena (17/2. 18:10, dir. SKY Sport 2)
Prisma Taranto-RPA-LuigiBacchi.it Perugia
Acqua Paradiso Gabeca Montichiari-Marmi Lanza Verona
Sisley Treviso-Itas Diatec Trentino
Maggiora Latina-Bre Banca Lannutti Cuneo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400