Cerca

«Bari,  Sciaudone non si tocca» In arrivo Wolski Italia-Olanda, lunedì sopralluogo per agibilità

di ANTONELLO RAIMONDO
BARI - I tifosi baresi non sembrano d'accordo all'eventuale cessione dell'uomo del selfie, Sciaudone. Il ds Antonelli fa sapere che per ora non ci sono vere e proprie trattative. Intanto dalla Fiorentina è in arrivo il polacco Wolski
«Bari,  Sciaudone non si tocca» In arrivo Wolski Italia-Olanda, lunedì sopralluogo per agibilità
ANTONELLO RAIMONDO
BARI - Massimo Donati è arrivato a Bari martedì notte. Ma ieri era già operativo. Un salto al campo, il contatto con Mangia e tutti i compagni e poi di corsa ad Andria, dove ieri sera i biancorossi hanno giocato il «Memorial Nicola Fuzio» opposti alla formazione di casa. Il centrocampista di origini friulane, ma calcisticamente atalantino, è dunque pronto per mettersi subito a disposizione. Oggi pomeriggio verrà presentato alla stampa, domani farà sicuramente parte della comitiva che partirà alla volta della Liguria. Sabato, infatti, sarà già campionato. E per Caputo e compagni ci sarà da affrontare lo scoglio Entella, una matricola con tanta voglia di stupire al primo anno tra i cadetti.Donati è, indubbiamente, un bel colpo alla luce del valore del calciatore e della serietà del professionista. Non c’è un tifoso (o comunque pochissimi) che non abbia plaudito all’operazione condotta con grande abilità da Stefano Antonelli. Tutti sono convinti, a ragion veduta, che la qualità e la personalità di Donati torneranno molto utili nel campionato che dovrà riportare il Bari nel grande calcio. C’è un però, ovviamente. L’ingaggio del 33enne ex centrale di Atalanta, Parma, Milan, Celtic, Palermo e Verona sembra poter essere il preludio a un’uscita. E subito il pensiero è corso a Daniele Sciaudone, che già in passato aveva meritato qualche attenzione di mercato.

Sul web si è scatenata un’accorata forma di protesta. Alla stragrande maggioranza di tifosi del Bari non piace l’idea che Sciaudone, uno della vecchia guardia, possa essere ceduto. Per il valore del calciatore e per il suo «peso» nello spogliatoio. Il ds Antonelli, fa sapere che al momento non ci sono vere e proprie trattative, che la situazione è fluida e che certo il presidente Paparesta ribadisce l’intenzione di non cedere i pezzi pregiati. Ma allora cosa sta bollendo in pentola? Di certo non è un particolare irrilevante il fatto che Sciaudone si aspetti un sostanzioso ritocco all’ingaggio. La differenza potrebbe farla un’offerta congrua. E poi, evidentemente, le volontà del Bari e del calciatore. Per far sì che vada in porto una cessione servono tre condizioni: un acquirente, un club disposto a cedere e il consenso dell’atleta.

Antonelli, però, non sta con le mani in mano. Cerca da un bel po’ un esterno offensivo e ormai è a un passo dal polacco Wolski, di proprietà della Fiorentina. Ieri ci sarebbe stato il via libera da parte del club viola al prestito, oggi potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale. A quel punto il mercato del Bari resterebbe aperto solo in uscita. Con Sciaudone che resta il candidato numero uno alla partenza ma occhio alla situazione di Romizi. Anche per il mediano arrivato dalla Fiorentina ci sarebbe stato nelle ultime ore qualche «abboccamento». Farebbe gola a un paio di club di serie B.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400