Cerca

Calcio / Serie A - Inter, quindicesima vittoria di fila

Nel 23° turno, Chievo battuto (2-0). Vince anche la Roma (3-0). Il Milan (2-1 al Parma) vicino al 4° posto. L'Empoli (1-0 a Palermo) è quarto. Colpo della Reggina a Torino (2-1). Tre punti per Fiorentina (2-0 all'Udinese) e Samp (2-0 all'Ascoli). Pari in Atalanta-Lazio (0-0) e Cagliari-Siena (2-2)
AdrianoROMA - La Serie A è tornata in campo. Si sono (ri)aperte le porte degli stadi (non tutti), uno sguardo ai tornelli e la palla è tornata a rotolare sul manto erboso. Domenica insolita, anomala, ma domenica di calcio, giocato. L'Inter prosegue la sua marcia trionfante verso lo scudetto. La corazzata di Mancini annulla ogni reazione del Chievo e con la coppia Adriano-Crespo chiude la pratica veronese. La Roma, ancora all'inseguimento della capolista nerazzurra, non fallisce la gara interna contro un buon Parma. Tris dei giallorossi che superano i gialloblù di Pioli senza grandi affanni. Totti (adesso miglior marcatore in attività, ha superato Chiesa, ndr), Perrotta e Taddei le firme del successo per la squadra di Spalletti che si conferma seconda forza del torneo.
Stecca, invece, il Palermo. I rosanero di Guidolin, dopo il derby vinto in casa del Catania, si fermano al «Barbera» contro un Empoli che conferma essere l'autentica rivelazione del torneo. Almiron, dopo un giro di orologio del secondo tempo, sigla la rete decisiva per la squadra toscana di Gigi Cagni, in piena corsa per uno straordinario posto in Champions League. La Reggina, al pari dell'Empoli, prosegue un campionato... nel campionato. Senza la penalizzazione sul groppone (-11), la squadra calabrese di Mazzarri potrebbe ambire ad un chiaro posto in Europa. Oggi l'ultima «perla» dei calabresi, il 2-1 inflitto all'Olimpico al Torino ha un indiscusso protagonista: Rolando Bianchi, ariete dei reggini, ha siglato una importantissima doppietta.
Con un'ora di ritardo rispetto alle altre partite (le cattive condizioni meteo hanno impdito il fischio di inizio prefissato per le ore 15, ndr), il Catania è tornato in campo, dopo il fattaccio del derby con il Palermo, per giocare un altro... derby, questa volta in casa del Messina. Stadio a porte chiuse ma le emozioni sul terreno di gioco non sono mancate. Zanchi apriva le marcature al minuto 35 del primo tempo con un'inzuccata vincente. Nella ripresa, splendida punizione di Mascara per il punto dell'1-1.
A San Siro (sulle tribune solo gli abbonati rossoneri), il Milan supera 2-1 il Livorno e «bagna» il ritorno di Ronaldo nel campionato italiano. La squadra di Ancelotti avanti alla mezz'ora del primo tempo con «Ringhio» Gattuso, due minuti dopo è Cristiano Lucarelli a riportare in parità il punteggio con un altro gol di ottima fattura. Il ceko Jankulovski, con una gran sventola di sinistro dalla distanza, siglava il raddoppio dei rossoneri. Si diceva dell'esordio di Ronaldo in maglia rossonera: Una fetta di partita per il Fenomeno che ha dimostrato di avere tanta voglia di tornare al gol.
Il Sant'Elia è uno degli stadi a norma con il decreto Pisanu, ma allo sparuto nugolo di tifosi rossoblù presenti (circa 6mila!), Cagliari e Siena non hanno offerto un grande spettacolo. Botta e risposta tra sardi e toscani: l'undici di Beretta avanti con il gol di Corvia, poi il pari di Capone. Nella seconda frazione di gioco il Cagliari riusciva a condurre nel punteggio grazie alla rete dell'honduregno Suazo (gol numero 7 in campionato, cinque i rigori trasformati) ma il rumeno Codrea, a otto minuti dal termine fissava il risultato sul definitivo 2-2.
La Sampdoria di Novellino torna alla vittoria al Ferraris. La «vittima» è l'Ascoli di Nedo Sonetti che non riesce a reagire alla manovra offensiva dei blucerchiati, in gol (tutti nella ripresa) con il giovane Maggio e con Daniele Franceschini. La Fiorentina di Cesare Prandelli prosegua la striscia di risultati positivi: i viola superano 2-0 l'Udinese e si attestano al centro della classifica (15 i punti di penalizzazione inflitti al club toscano, ndr). Al «Franchi» chiudono la pratica Ascoli le reti di Reginaldo e di Pazzini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400