Cerca

Calcio / Serie B - Lecce, primo sorriso del nuovo corso

Partita a porte chiuse allo stadio di Via del Mare. Verona battuto 2-0 (nel 2° tempo segnano Tulli e Tiribocchi). Papadopulo esulta • Tutti i risultati della 2ª giornata di ritorno • La classifica • La classifica cannonieri • Le partite del prossimo turno
LECCE-VERONA 2-0
• LECCE (4-3-3): Pavarini, Polenghi, Diamoutene, Cottafava, Giuliatto, Juliano (12' st Mingozzi), Zanchetta (20' st Diarra), Munari, Vascak (1' st Tulli), Tiribocchi, Valdes. (Rosati, Tesser, Caccavallo, Arrieta). All. Papadopulo.
• VERONA (4-4-2): Pegolo, Sartor, Comazzi, Sibilano, Biasi, Babù (27' st Greco ), Guarente, Pulzetti, Ferrarese (29' st Iunco), Ferrante, Da Silva. (Franzese, Turati, Nieto, Magliocchetti, Corrent). All. Ventura.
• Arbitro: Zanchi di Lugo di Romagna.
• Reti: nel st 27' Tulli, 36' Tiribocchi.
• Angoli: 3-2 per il Verona.
• Recupero: 0 e 4'.
• Ammoniti: Munari, Guarente, Diamoutene per gioco falloso, Pulzetti per proteste.
Calcio - Lecce Verona nello stadio a porte chiuse LECCE - Prima vittoria del Lecce targato Papadopulo, che oggi a spalti vuoti è sceso in campo al Via del Mare contro un Verona nuovo per otto undicesimi. Il maltempo (è piovuto ininterrottamente fino alla fine del primo tempo) ha tenuto lontano anche dai dintorni dello stadio i curiosi, per cui le due squadre si sono affrontate dinanzi a pochi intimi in rappresentanza dei due club.
La gara si è snodata con monotonia, spesso con noia, sino a quando Tulli - schierato in campo ad inizio di ripresa - ha sbloccato il risultato con un perfetto colpo di testa su assist di Munari. Dopo la rete di Tulli la gara si è vivacizzata perché il Verona non ci stava a perdere e ha iniziato una controffensiva insidiosa quanto disordinata.
Il Lecce ha dato l'impressione di poter reggere l'urto, poi in pieno recupero è accaduto di tutto: ha pareggiato il Verona con Biasi ma l'arbitro ha annullato su segnalazione del guardalinee perché due altri giocatori del Verona erano in posizione irregolare ed uno di loro aveva partecipato all'azione deviando il pallone poi toccato per il colpo finale da Biasi.
Sulla ripartenza Tiribocchi ha realizzato il gol della domenica: ha calciato difatti da una ventina di metri un tiro che sembrava essere un cross e il pallone dopo aver attraversato tutto lo specchio della porta è andato a stamparsi sulla faccia interna del palo destro finendo in rete.
Un Lecce in maschera comunque, se non proprio in ombra, che però doveva cercare subito i tre punti in attesa che il paziente lavoro di Papadopulo possa assemblare una squadra del tutto nuova. Bene comunque Munari, a sprazzi ma efficace l'azione di Manchetta. Ma a parte le individualità il Lecce sta cercando un'intesa per rendere più continua la sua azione.
Dignitosa la prestazione del Verona che ha fatto una gara di controllo e che comunque ha clamorosamente sprecato la palla del pareggio a pochi minuti dalla fine con Pulzetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400