Venerdì 17 Agosto 2018 | 01:33

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

I calciatori: «Nessuna discriminazione o ci fermiamo noi»

Cristiano Lucarelli del Livorno, spiegando il senso dell'iniziativa dell'Assocalciatori, su richiesta dei presidenti dei club: «Rispettiamo le decisioni, ma chiediamo che non ci siano differenze tra stadi aperti e chiusi. Altrimenti potremmo anche fermarci noi per riflettere ancora una domenica»
ROMA,- «Rispettiamo le decisioni del governo, ma noi calciatori chiediamo che non ci siano discriminazioni tra stadi aperti e chiusi: altrimenti, potremmo anche fermarci noi per riflettere ancora una domenica». Lo ha detto Cristiano Lucarelli, spiegando il senso dell'iniziativa dei giocatori italiani e dell'Assocalciatori.
Che effetto fa giocare un Milan-Livorno a porte chiuse? Se si gioca...», ha detto il centravanti del club toscano, poco prima dell'allenamento con il suo Livorno. «Ieri i presidenti di club hanno sondato l'Aic per sapere se saremmo disponibili, in caso, a una giornata di stop. E noi abbiamo detto sì».
La richiesta che è partita oggi dai calciatori italiani è «di evitare discriminazioni tra partita e partita: rispettiamo le decisioni del Governo, ma siamo nella parte finale del campionato, il torneo rischia di essere falsato se si gioca in stadi con condizioni diverse. Non possiamo accettare che alcune squadre giochino senza pubblico e altre con gli spalti pieni. E allora o apriamo le porte agli abbonati, oppure giochiamo tutti a porte chiuse. Noi siamo pronti a tutte le decisioni, tranne che a un campionato a discriminazioni».
L'Assocalciatori insomma è disponibile, su proposta dei club, a fermarsi un'altra giornata di campionato in attesa di trovare una soluzione al problema degli stadi che coniughi le esigenze di ordine pubblico, ritenute dall'Aic «essenziali», con quelle di giocatori, squadre e abbonati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce, rinforzo a centrocampo: arriva Scavone dal Parma

Lecce, a centrocampo c'è Scavone . Attacco, ok per Lamantia

 
Fc Bari

Bari calcio, tribunale si riserva decisione sul sequestro e su ammissione al concordato

 
Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 

GDM.TV

Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 

PHOTONEWS