Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 17:17

Boxe - Piccirillo rimane "re" d'Europa

Il pugile barese - 37 anni lunedì prossimo - sul ring del Palalido di Milano ha conservato il titolo continentale dei Superwelter, con un "ko" tecnico al britannico Michael Jones
Boxe Michele Piccirillo MILANO - Michele Piccirillo nonostante i suoi quasi 37 anni (li compirà lunedì 28 gennaio) giovedì sera sul ring del Palalido di Milano, ha dimostrato, mantenendo il titolo continentale dei Superwelter, di essere il naturale sfidante dell'ucraino Sergiy Dzinziruk, detentore della corona mondiale WBO della categoria.
Il pugile di Modugno, infatti, ha annullato con grande acume tattico e soprattutto con esperienza le velleità di scalata al proprio titolo da parte del britannico Michael Jones. Più giovane ed anche più alto di Piccirillo, lo sfidante non è mai riuscito a sfruttare al meglio la propria arma, un potente jab sinistro che, se messo a segno con precisione, poteva rendere la vita difficile al pugile pugliese.
Invece, è stato Piccirillo a condurre il match, prima lasciando sfogare il suo avversario e, dopo prese le giuste misure, iniziando l'opera di demolizione che ha mandato al tappeto Jones a 20 secondi dal gong finale della 12ª ed ultima ripresa.
Il britannico già in due occasioni, alla sesta ed all'ottava ripresa, aveva accusato i colpi messi a segno da Piccirillo, il cui gancio sinistro fa davvero male.
Se nelle prime due occasioni, il colpo portato dall'italiano ha fatto piegare le ginocchia al suo avversario, nell'ultimo giro di lancette della 12ª ripresa, una serie di cinque colpi portati a segno, chiusi con il gancio sinistro al mento, hanno annebbiato la vista a Michael Jones che si è afflosciato al suolo come un sacco vuoto.
Per lui c'è ancora tempo per ritentare la scalata all'Europeo, mentre per Piccirillo, quella contro il monolitico Dzinziruk, se questi accetterà di mettere in palio il suo titolo contro il pugliese, potrebbe essere l'ultima occasione della carriera per acciuffare la corona iridata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione