Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:01

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio / Serie B - Riparte il campionato

I timori del ct Maran per il Bari, che sabato 13 gennaio gioca al "San Nicola" contro l'Albinoleffe. Fra le altre partite della 19ª giornata, Cesena-Lecce • La classifica
Giorgio La Vista BARI - «L'Albinoleffe? È la gara più impegnativa che ci attende in questo finale di girone». Rolando Maran è un tecnico ambizioso e, conoscendo le insidie della B, chiama a raccolta i suoi giocatori per battere i bergamaschi, una formazione che ha capitolato solo una volta, nella prima di campionato contro il Lecce. In più, dovendo affrontare anche Verona e soprattutto Juventus, sottolinea l'importanza di questo incontro dopo la sosta natalizia per un nuovo rilancio in chiave play off.
«Si è parlato troppo di mercato in questi giorni» ammonisce il trentino, che spera di avere in campo la massima concentrazione da tutti i giocatori. Dovrà, inoltre, fare a meno delle due punte titolari, Ganci e Santoruvo, cui si potrebbe aggiungere l'indisponibilità del regista Carrus (dolorante per una botta alla coscia): in campo, paradossalmente, dovrà puntare su Vantaggiato, Di Vicino e La Vista, tre rincalzi che "radiomercato" indica come partenti.
La punta brindisina, in settimana, ha dichiarato di essere intenzionata ad andar via (Genoa), il tornante romano è ad un passo dal Pescara, mentre Di Vicino ci terrebbe a riscattarsi proprio qui in Puglia, con la maglia biancorossa.
«Sono fiducioso - chiosa Maran - perché in settimana negli allenamenti ho ricevuto dal gruppo risposte confortanti. Dopo una settimana strana per tanti motivi, è il momento di giocare e vincere. Avremo di fronte una squadra coriacea, ben quadrata, che lascia pochi spazi. Per questo dovremo essere ancora più determinati e pronti a sfruttare le palle inattive».
Questa potrebbe essere la formazione barese in campo domani al San Nicola: Gillet tra i pali, Gervasoni e Pianu centrali, Micolucci e Milani terzini laterali. A centrocampo Bellavista e Gazzi (o Fusani) saranno gli interditori, La Vista e Scaglia i tornanti, con Carrus (se non dovesse recuperare ci sarà Rajcic) alle spalle delll'unica punta, Vantaggiato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS