Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 19:45

Basket - Il Cras espugna Como a fatica

Nella 14ª giornata della serie A1 femminile, Taranto va a vincere in casa della Pool Comense, ma suda le proverbiali sette camicie per avere la meglio sulla pericolante avversaria. Il risultato finale è di 62-58 per le joniche (migliore in campo Longin: 20 punti e 10 rimbalzi), che vale tre punti e il terzo posto
POOL COMENSE-PASTA AMBRA TARANTO 58-62 (22-23, 37-40, 46-51)

POOL COMENSE - Bouderra 6, Silva 3, Donvito 8, Pellizzari 15, Invernizzi 7, Fassina, Pasqualin ne, Aziz 19, Bestagno ne, Spreafico ne (coach Montini).
PASTA AMBRA TARANTO - Balleggi 13, Greco 7, Zimerle 4, Russo ne, Longin 20, Summerton 5, Bjelica 10, Bonafede, Di Gregorio ne, Tassara 3 (coach Corno);
ARBITRI - Luongo (Ce) e Cherbaucich (TS).

Altro che "passeggiata"...La terza della classe, Pasta Ambra Taranto, suda le proverbiali sette camicie per avere la meglio sulla pericolante Pool Comense. Il risultato finale è di 62-58 per le joniche (migliore in campo Longin: 20 punti e 10 rimbalzi), ma non è stato per niente facile domare le avversarie, scese in campo per dimenticare la brutta batosta di Venezia. Un successo comunque importante per la squadra rossoblu che ritorna a far punti dopo il ko casalingo con le campionesse d'Italia della Famila Schio.
La gara. La Pool Comense parte con Bouderra, Silva, Pellizzari, Invernizzi e Aziz; la Pasta Ambra invece con Balleggi, Greco, Zimerle, Longin e Summerton. Zona 2-3 per entrambe le squadre. Inizio incoraggiante per le crassine (8-2, 2'). A metà parziale una tripla di Greco ed un'azione sotto canestro della Longin fissano il punteggio sul 15-7 per le joniche. Corno fa entrare Bjelica. A 2' dalla fine del primo quarto rossoblu in vantaggio per 23-17. Como non si accontenta e cerca di sfruttare i movimenti dentro l'area. Infatti il break delle locali negli ultimi secondi (5-0) riapre il match. I primi 10' si chiudono con Taranto in vantaggio di un punto (23-22).
La Pool Comense non molla anche all'inizio del quarto successivo. Per Taranto la gara diventa più difficile. Le ragazze di Montini operano anche il sorpasso (26-25, 32-31). In questo frangente i due quintetti si equivalgono. Si vedono anche Bonafede e Tassara. Ad eccezione di Russo e Di Gregorio, Corno fa girare tutte le sue giocatrici. Proprio la capitana, appena entrata, mette dentro una "bomba" importante che avvia la rimonta (34-32). Taranto si riprende: al 7' va sul +6 (38-32). Il brutto momento passa, ma la Comense non si arrende. Si va negli spogliatoi con le crassine sul 40-37.
La Pasta Ambra vuol far prendere al match una piega diversa...Non succede però granchè nella terza frazione. Nei primi 4 minuti e mezzo si registra solo un canestro: firmato da Longin (42-37). Corno prova sempre a mischiare le carte: Summerton e Tassara sostituiscono, rispettivamente, Bjelica e Greco. Negli ultimi 120" la squadra crassina si sveglia e si ricorda di essere una delle pretendenti per lo scudetto (+8). Il periodo si conclude sul 51-46.
L'incontro si incattivisce dentro e fuori il parquet nell'ultimo quarto. Coach Corno discute con gli arbitri per alcune decisioni dubbiose. Al 3' il vantaggio della Pasta Ambra su una determinata Pool Comense è di sole due lunghezze (51-49). Al 5' invece di quattro (54-50). Un "confuso" Cras non riesce a prendere il largo perchè la volenterosa e "dura a morire" formazione di Montini (Pellizzari e Aziz su tutte) non vuole perdere l'ennesima partita stagionale. Al 6' Bouderra e compagne si portano sul -2. La Pasta Ambra accelera grazie al contropiede di Greco (60-53). Una tripla di Pellizzari poi fa esplodere il PalaSampietro di Casnate. A 80" dal suono della sirena il punteggio è ancora in bilico (60-58). A spuntarla però è il gruppo di Aldo Corno che vince in extremis. Ma quanta fatica....
In classifica Taranto rafforza il terzo posto a quota 20 insieme a Parma e Priolo (vincente a Schio), alle spalle della capolista Faenza (prossimo avversario in campionato) e Napoli.

A1 FEMMINILE - 14ª GIORNATA

Mercede Alghero-Phard Napoli 53-75
Lavezzini Parma-New Wash Montigarda 62-61
Famila Wuber Schio-Trogylos Priolo 87-88
Pool Comense-Pasta Ambra Taranto 58-62
Basket Cavezzo-Maddaloni Basket 65-62
Banco di Sicilia Ribera-San Raffaele Roma 81-68
Virtus Viterbo-Umana Venezia 78-82
Germano Zama Faenza-Carispe La Spezia 69-64

CLASSIFICA: Germano Zama Faenza 28, Phard Napoli 24, Pasta Ambra Taranto, Trogylos Priolo, Lavezzini Parma 20, Umana Venezia 18, Famila Wuber Schio 16, Carispe La Spezia, Virtus Viterbo, New Wash Montigarda 14, Banco di Sicilia Ribera 12, San Raffaele Roma 6, Pool Comense, Maddaloni Basket, Basket Cavezzo 4, Mercede Alghero 3

PROSSIMO TURNO (14-1)

Trogylos Priolo - Basket Cavezzo
San Raffaele Roma - Pool Comense
Phard Napoli - Lavezzini Parma
Maddaloni Basket - Banco di Sicilia Ribera
Pasta Ambra Taranto - Germano Zama Faenza
Carispe La Spezia - Virtus Viterbo
New Wash Montigarda - Famila Wuber Schio
Umana Venezia - Mercede Alghero

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione