Cerca

Calcio/Squalifiche - Un turno a Santoruvo e Ganci del Bari

Sono complessivamente 14 i giocatori di serie B squalificati dal giudice sportivo dopo le gare di venerdì scorso: fermo anche Joelson dell'Albinoleffe, prossimo avversario dei biancorossi. Fusani in diffida. Ammenda per il Lecce (4.000 euro). Anche in A 14 fermati dal giudice sportivo
MILANO - Sono 14 i giocatori di serie B squalificati dal giudice sportivo dopo le gare di venerdì scorso. Due giornate sono state inflitte a Cortellini (Brescia); una giornata ciascuno a Tisci (Modena), che ha avuto anche l' ammonizione, Cannavaro e Grava (Napoli), Greco e Mancinelli (Verona), Adailton e Milanetto (Genoa), Santoruvo e Ganci (Bari), Terra (Arezzo), Helguera (Vicenza), Joelson (Albinoleffe) e Olivieri (Pescara).
Altri principali provvedimenti nei confronti di giocatori: ammonizione con diffida a Crovari e Paonessa (Vicenza), Giuliatto e Avramov (Treviso), Anaclerio (Frosinone), Piangerelli (Brescia), Savini (Napoli), Capelli (Arezzo), Fusani (Bari) e Zaninelli (Cesena).
Ammende a società: 8 mila euro al Brescia, 6 mila al Verona, 5 mila a Mantova e Napoli, 4.500 allo Spezia, 4 mila al Lecce, 3 mila al Bologna, 2.500 a Modena e Rimini, 2 mila a Cesena e Genoa, 750 al Piacenza.

Quattordici giocatori sono stati squalificati, tutti per una giornata, dal giudice sportivo dopo il 18 turno di andata di serie A. Si tratta di Polito (Catania), con ammenda di 3 mila euro, Barone e Comotto (Torino), Lanna e Obinna (Chievo), Kuffour e Passoni (Livorno), Siviglia (Lazio), Zoro (Messina), Carrozzieri (Atalanta), Fontana (Ascoli), Gattuso (Milan), Mexes (Roma) e Paci (Parma).
Altri principali provvedimenti nei confronti di giocatori: ammonizione con diffida a Filippini (Livorno), Zampagna (Atalanta), Corini (Palermo), Mutu (Fiorentina), Pinzi (Udinese), Accardi (Sampdoria), Ardito (Torino), Carobbio (Reggina), Cigarini (Parma), Crespo (Inter), Cudini e Boudianski (Ascoli), Edusei (Catania), Moro (Empoli).
L'allenatore del Siena Mario Beretta ha avuto l'ammonizione con diffida e un'ammenda di 5 mila euro per proteste plateali. Per quanto riguarda le società, queste le ammende: 15 mila euro all'Atalanta per il lancio di petardi e bengala a San Siro, costringendo l'arbitro ad interrompere la gara per due minuti; 5 mila euro al Catania; 4 mila a Livorno e Roma; 3 mila a Fiorentina e Messina; 2.500 ad Ascoli, Palermo, Torino e Udinese; 2 mila a Inter e Reggina; mille a Milan e Siena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400