Cerca

Calciomercato - Pari: «Il Bari si muoverà»

Il direttore sportivo del Bari: «Ci interessano giocatori che ci possano far fare il salto di qualità. Certo, soldi da investire scriteriatamente non ce ne sono. Vedremo come andranno le trattative. Anche perché ci sarà da aspettare fino al 4-5 gennaio». Si aspetta un rinforzo per ciascun reparto
BARI - «Il mercato? Si ravviverà verso il 4 o 5 gennaio. Noi siamo interessati a reperire giocatori che ci possano far fare il salto di qualità. Soldi da investire scriteriatamente non ce ne sono. Vedremo come andranno le trattative». Il direttore sportivo del Bari, Fausto Pari, ha avuto nei giorni scorsi incontri con presidente e tecnico per stilare la strategia di mercato dei biancorossi, riunioni di routine nelle quali sono stati evidenziati i settori nei quali la squadra potrebbe essere puntellata.
La classifica permette alla società di via Torrebella di muoversi nel calcio-mercato senza grandi affanni, ma nello stesso tempo è di tutta evidenza la necessità di rinforzare l'organico per poter competere con le grandi in chiave play off. «Rinforzi in attacco? Non saprei. Dall'Acqua dal Foggia? Al momento non è nei nostri piani. Tra venti giorni vedremo». Pari non si sbilancia, ha nel suo taccuino i nomi di punte più forti dell'attaccante dauno, e soprattutto non rivela le piste che sta battendo. «In più ci sono i limiti federali per la rosa da tenere ben presenti», chiude il dirigente pugliese.
A gennaio, alla ripresa, la serie B sarà completamente differente rispetto all'anno che sta per chiudersi. Tutte le squadre si rinforzeranno, soprattutto acquistando giocatori che non hanno trovato spazio nella massima serie. Organici modesti, potrebbero di colpo trovare nuova linfa con acquisti mirati. Nella prima parte della stagione nel Bari si sono palesati alcuni limiti: manca un terzino sinistro di ruolo, mentre in attacco, con Ganci trasformato in esterno, Santoruvo ha dovuto sopportare in solitudine tutto il peso del reparto. Manca anche un uomo in mezzo.
Insomma, n mancino per la difesa, un centrocampista universale ed una punta di esperienza sembrano essere i tre correttivi essenziali. Partiranno Mora e La Vista, entrambi mai integrati nel credo di Maran, ma anche Vantaggiato è molto corteggiato dal Genoa. Il torello brindisino potrebbe preferire cambiare aria rispetto alla prospettiva di proseguire a Bari una stagione che non sembra essere iniziata con il passo giusto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400