Cerca

Basket - Il Cras ricomincerà dal terzo posto

Le giocatrici di Basile e D'Antona si ripresenteranno sul parquet all'inizio del nuovo anno (precisamente il 3 gennaio 2007 al PalaMazzola) per il big-match di A1 donne contro le campionesse d'Italia della Famila Schio. Nell'ultima gara del 2006, battuta la matricola Montigarda in trasferta
NEW WASH MONTIGARDA-PASTA AMBRA TARANTO 55-64 (13-18, 30-38, 43-51)

NEW WASH MONTIGARDA - Pognon 4, Colico 8, Contestabile ne, Fazio 6, Romagnoli, Hodges 21, Dantas 4, Riccardi, Siccardi, Puskar 8 (coach Serventi);
PASTA AMBRA TARANTO - Balleggi 8, Sanchez, Greco 6, Zimerle 3, Russo ne, Longin 7, Summerton 18, Bjelica 20, Bonafede, Tassara 2 (coach Corno).
ARBITRI - Ciaglia (CE) e Betetto (VR).

La Pasta Ambra torna al successo: batte la "matricola terribile" New Wash Montigarda in trasferta ed incassa due punti importanti per la sua classifica. Si è trattata dell'ultima gara del 2006. Le giocatrici di Basile e D'Antona si ripresenteranno sul parquet all'inizio del nuovo anno (precisamente il 3 gennaio 2007 al PalaMazzola) per il big-match contro le campionesse d'Italia in carica della Famila Schio.
La gara. Corno mette in campo Balleggi, Greco, Zimerle, Summerton e Bjelica; Serventi invece Colico, Fazio, Hodges, Dantas e Puskar. Le crassine si fanno già vedere sotto canestro: Balleggi e Bjelica firmano l'8-4. Summerton fa schizzare la Pasta Ambra su +6, ma le locali non ci stanno e reagiscono con Colico (tripla) e Hodge. Il match si riapre a metà parziale (10-9, 12-11). Taranto però è brava a riprendere in mano il pallino del gioco negli ultimi 3' grazie alle accelerazioni di Greco e Summerton. La prima frazione si chiude sul 18-13 per la Pasta Ambra.
Le joniche cominciano col piglio giusto anche il secondo periodo (25-15, 2'). In casa tarantina Corno attua una "rivoluzione": entrano nell'arco del tempo Sanchez, Bonafede e Longin. Dall'altra parte Serventi si affida la francese Pognon. Taranto ha indubbiamente una marcia in più rispetto alle avversarie ma non riesce a prendere il largo. Tant'è che le locali riducono lo svantaggio con un parziale di 9-0 (si avverte la vivacità di Fazio e Hodges). A rompere il digiuno crassimo è Summerton, che sigla il canestro del 27-24 (7'). Corno butta nella mischia anche la "debuttante" Simona Tassara, al rientro dopo un lungo infortunio: la ligure va anche a punti. Taranto si rialza nuovamente: tocca anche il +11. Le due squadre entrano così negli spogliatoi sul 38-30 per le ospiti.
Balleggi e compagne si mantengono su discreti livelli anche nei 10' successivi (47-34, 4'). La squadra di Corno aumenta il vantaggio sino al 7' (51-37, 7'). Poi le locali hanno uno scatto d'orgoglio, approfittando di una "pausa" delle crassine: parziale di 6-0. Si arriva al 51-43 della terza frazione.
Il Cras però ritorna in sella all'inizio dell'ultimo tempo. A metà tempo le tarantine sono sul 62-48. Non succede granchè sino al suono della sirena...Taranto non corre altri rischi. Alla fine sarà 64-55. Tutto secondo le previsioni della vigilia.
La Pasta Ambra conserva la terza piazza a quota 18p. (insieme al Parma) alle spalle della capolista imbattuta Faenza (24p) e Napoli (20p.). In casa rossoblu si trascorrerà un Natale sereno....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400